Cosa sai del commercio e degli investimenti nei Caraibi africani?

Cosa sai del commercio e degli investimenti nei Caraibi africani?

La seconda edizione dell’African Caribbean Trade and Investment Forum (ACTIF23), della durata di due giorni, è iniziata lunedì scorso a Georgetown, in Guyana, come annunciato dall’African Export-Import Bank (Afreximbank) e dal governo della Guyana (GoG).

Che cosa sono il commercio e gli investimenti afro-caraibici?

Il Forum sul commercio e gli investimenti Africa-Caraibi è stato lanciato nel 2022 per promuovere la crescita del commercio e degli investimenti tra Africa e Caraibi, compreso il miglioramento dei collegamenti aerei, del turismo, del trasferimento tecnologico, della stabilità finanziaria, della sicurezza alimentare, dell’industrializzazione e delle relazioni culturali.

Chi sono i Caraibi/Paesi dei Caraibi?

I paesi dei Caraibi sono quelli situati nel Mar dei Caraibi, una regione dell’Oceano Atlantico situata tra il Nord America, il Sud America e l’America centrale orientale, dove molte nazioni insulari tropicali si trovano in stretta vicinanza l’una all’altra. La World Population Review ha riferito che i Caraibi comprendono 13 paesi classificati dalle Nazioni Unite come stati sovrani, oltre a quasi venti territori non sovrani.

Leggi anche: Afreximbank apre un ufficio nei Caraibi per promuovere il commercio e gli investimenti

I paesi dei Caraibi sono:

Antigua e Barbuda, Bahamas, Barbados, Cuba, Dominica, Repubblica Dominicana, Grenada, Haiti, Giamaica, Saint Kitts e Nevis, Santa Lucia, Saint Vincent e Grenadine, Trinidad e Tobago.

I Caraibi hanno più di 7.000 isole, isolotti e isolotti in totale. Sebbene la maggior parte di questi paesi siano piccoli e disabitati, la maggior parte dei paesi dei Caraibi sono comunque un insieme di più isole (uno scenario comune anche in Oceania). Ad esempio, le sole Bahamas sono costituite da più di 700 isole e 2.400 isolotti, di cui dai 30 ai 40 abitati. Le isole dei Caraibi sono solitamente classificate in tre gruppi distinti: le Grandi Antille, l’Arcipelago Lucayan e le Piccole Antille.

READ  La procura di Tokyo cerca nei siti web relativi alle fazioni LDP colpite dallo scandalo - Xinhua

Qual è il livello degli scambi commerciali tra l’Africa e i paesi dei Caraibi?

Il commercio di beni tra le due regioni è piccolo e concentrato in pochi settori, tra cui i metalli primari e i prodotti chimici.

Con il giusto sostegno, l’Africa potrebbe aumentare le sue esportazioni annuali di merci verso i Caraibi di 171 milioni di dollari entro il 2026, con un aumento del 54% rispetto ai livelli del 2020. I Caraibi potrebbero espandere le loro esportazioni di merci verso l’Africa di circa 80 milioni di dollari, ovvero del 29%, e le loro esportazioni di servizi quali viaggi e trasporti in misura maggiore.

Un rapporto dell’International Trade Center (ITC) ha identificato un potenziale di esportazione di 1 miliardo di dollari tra Africa e Caraibi. L’ITC e la African Export-Import Bank hanno inoltre prolungato la loro partnership di cinque anni, il che aiuterà ad affrontare le barriere commerciali e a sviluppare capacità commerciali per realizzare questo potenziale.

L’International Trade Center è un’agenzia congiunta delle Nazioni Unite e dell’Organizzazione Mondiale del Commercio, interamente dedicata al sostegno delle piccole imprese nei paesi in via di sviluppo nel campo del commercio.

Cos’è l’AfriCaribbean Trade and Investment Hub (ACTIF23)?

Organizzato sotto il tema generale della “Creazione di un futuro prospero condiviso”, ACTIF23 e convocato da Afreximbank e dal governo della Guyana, si concentrerà sul rafforzamento della cooperazione commerciale tra i Caraibi e l’Africa, al fine di aumentare il commercio e gli investimenti interregionali; Basandosi sui successi dell’edizione inaugurale tenutasi alle Barbados nel settembre 2022.

Leggi anche: Tinubu parla all’AfriCaribbean Trade and Investment Forum in Guyana

Commenti sull’hosting di ACTIF23 in Guyana

Hugh Hilton Todd, ministro degli Affari esteri e della cooperazione internazionale della Guyana, ha dichiarato: “La Guyana non vede l’ora di ospitare il secondo Forum sul commercio e gli investimenti Africa-Caraibi. Siamo ansiosi di sfruttare in modo efficace il potenziale delle nostre relazioni economiche mentre costruiamo sui legami storici tra Africa e Caraibi.

READ  Passaggio dal carbone alle rinnovabili in Africa

“Considerati gli impressionanti guadagni che abbiamo registrato in meno di un anno dall’ACTIF2022, abbiamo tutte le ragioni per guardare avanti ad approfondire ulteriormente le relazioni commerciali Africa-Africa”, ha affermato Benedict Oramah, Presidente e Presidente di Afreximbank. I Caraibi quando ci incontriamo a Georgetown, Guyana. Siamo estremamente grati al governo della Guyana per aver accettato di ospitare questo importante forum per la costruzione di ponti”.

L’evento inaugurale ha accolto più di 1.267 delegati provenienti da 108 paesi, inclusi partecipanti provenienti da 50 paesi africani, 13 paesi caraibici e addirittura dall’Oceania.

C’è stata una crescente cooperazione commerciale tra Africa e CARICOM sostenuta da Afreximbank. Undici stati membri della CARICOM partecipano ora alla Banca africana di esportazione-importazione (Afreximbank) e il Consiglio di amministrazione della Banca ha approvato un limite di 3 miliardi di dollari per le economie dei Caraibi per migliorare le opportunità commerciali e di investimento tra le due regioni. L’African Export-Import Bank apre il suo ufficio di rappresentanza a Bridgetown, Barbados; Fornire assistenza tecnica per la creazione della Caricom Export-Import Bank e la diffusione del sistema africano di pagamento e regolamento nella regione dei Caraibi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *