Chi è il candidato a succedere a Boris Johnson come Primo Ministro britannico?

La competizione per la leadership del Partito conservatore si sta ora svolgendo in modo non ufficiale, poiché le dimissioni di Boris Johnson hanno dato il via a un nuovo primo ministro che prenderà il posto.

Johnson intende rimanere in carica fino all’elezione del suo successore, un processo che potrebbe richiedere mesi, che ha portato a un contraccolpo da parte di membri di alto livello del partito e oppositori politici per il suo tentativo di “aggrapparsi” al 10° posto in autunno.

Ma con la sua partenza dalle riprese per un concorso per sostituirlo, l’attenzione si è rivolta ai potenziali successori.

Il chiaro candidato a sostituire Johnson tra i membri del Partito conservatore è Ben Wallace, secondo un nuovo sondaggio YouGov.

Il ministro della Difesa britannico, che deve ancora annunciare l’offerta di leadership, ha conquistato l’ammirazione tra i fan di Westminster per il suo approccio schietto e diretto, in particolare tra i parlamentari conservatori che hanno applaudito la sua spinta ad aumentare la spesa per la difesa nel Regno Unito.

Wallace, che ha servito nel reggimento delle guardie scozzesi dell’esercito britannico, è stato una voce chiave nella risposta del Regno Unito all’invasione russa dell’Ucraina e questa maggiore visibilità potrebbe aiutare qualsiasi tentativo di leadership.

Ben Wallace è emerso come il capofila nei contenuti della leadership del Partito conservatore.

Fonte: Kirsty Wigglesworth / PA

Penny Mordaunt ha seguito il punteggio di popolarità di YouGov, che ha fatto scalpore nel 2019 come prima donna ministro della Difesa del Regno Unito prima di essere licenziata da Johnson poco dopo essere diventata primo ministro.

READ  لافروف: أعضاء الناتو دفنوا بأنفسهم فكرة التشاور مع روسيا

Secondo quanto riferito, il ministro del Commercio che sostiene la Brexit ha una squadra di campagna in atto.

Altre grandi bestie che devono ancora annunciare la loro candidatura includono Rishi Sunak e Sajid Javid, le cui dimissioni dal governo martedì hanno innescato un massiccio esodo che alla fine ha paralizzato la leadership di Johnson.

Sunak, che è stato classificato terzo da un sondaggio YouGov, è stato visto come il favorito prima che le sue azioni crollassero dopo le rivelazioni che sua moglie era in una posizione non domestica per motivi fiscali.

Carte economiche

Secondo quanto riferito, Benny Mordaunt ha un team per la campagna.

Fonte: PA

L’agenzia di stampa della PA è consapevole che Javid, l’ex ministro della salute, sta seriamente considerando di correre, così come il segretario ai trasporti Grant Shapps.

Shapps, che ha svolto un ruolo chiave nella lotta di Johnson per sopravvivere attraverso il cancello del partito, è stato tra i ministri del governo che gli hanno chiesto di dimettersi mercoledì.

Alcuni conservatori hanno già chiarito le loro ambizioni. Il procuratore generale Suella Braverman ha lanciato un’improbabile offerta di leadership poiché il sostegno a Johnson è crollato intorno a lui mercoledì notte.

Precedentemente fedele al primo ministro uscente, Beeston ha detto a ITV di aver gestito le cose “orribilmente” negli ultimi giorni e che “la bilancia ora si sta inclinando a favore di dire il primo ministro – mi duole dirlo – ma è ora di andare” .

politica britannica

Suella Braverman ha già lanciato uno spettacolo di guida.

Fonte: Frank Augustin

Braverman, eletto per la prima volta in parlamento nel 2015, sarà visto come un estraneo per la leadership, visti i candidati del partito già in corsa.

READ  Stunning Photograph of 96-Yr-Outdated Mum With 8 Little ones, 36 Grandkids & 43 Excellent Grandchildren Goes Viral ▷ Ghana information

Anche oggi, l’importante sostenitore della Brexit ed ex ministro Steve Baker, un membro di spicco del Partito conservatore, ha confermato che sta seriamente considerando una candidatura per la carica di vertice.

Ha detto a Radio Times che le persone gli stanno chiedendo di farlo, e sarebbe “disapprovazione e irrispettoso” se non ascoltasse le espressioni di sostegno, anche se ha detto di vedere la prospettiva con “qualcosa di simile a soggezione”.

Il segretario di Stato Liz Truss ha mascherato poco le sue ambizioni di leadership, tuttavia, con una serie di interventi di alto profilo e opportunità fotografiche che sembravano dirigere il defunto primo ministro britannico Margaret Thatcher.

Monumento al Duca di Edimburgo

Liz Truss tende anche a lanciare il suo cappello sul ring.

Fonte: PA

Nonostante sia una fedele lealista di Johnson, non si vede da nessuna parte dove il governo sta crollando attorno a lui.

Fonti vicine a lei hanno detto che aveva interrotto un viaggio ufficiale in Indonesia e che dovrebbe rilasciare presto una dichiarazione.

Un altro nome a cui prestare attenzione è Tom Tugendhat, l’attuale presidente del Comitato ristretto per gli affari esteri.

È diventato il primo a lanciare il suo cappello sul ring se Johnson avesse lasciato l’incarico, dicendo che sarebbe stato un “enorme privilegio” servire come primo ministro.

# Aprire la stampa

Nessuna notizia è una cattiva notizia
supporto rivista

per te contributi Ci aiuterai a continuare a fornire le storie che contano per te

Sostienici ora

Festa di Downing Street

Sebbene in gran parte sconosciuto, Tom Tugendhat è stato il primo a suggerire la leadership se Johnson si fosse dimesso.

Fonte: PA

Sebbene non sia un nome familiare, è al settimo posto nella classifica di popolarità di YouGov ed è considerato una scelta praticabile tra i suoi coetanei Tory.

READ  Un rapporto delle Nazioni Unite ha affermato che l'India supererà la Cina come paese più popoloso nel 2023

È probabile che anche il ministro dell’Interno Priti Patel, il neo-cancelliere Nadim Zahawi e l’ex ministro della salute Jeremy Hunt annunceranno la loro intenzione di succedere a Johnson.

Nonostante non compaia regolarmente tra coloro che potrebbero sostituire Johnson, il segretario agli affari Kwasi Quarting potrebbe aver sollevato le sopracciglia con l’intervento di questa mattina, dicendo che il paese aveva bisogno di un leader che potesse “ricostruire la fiducia” e che quella persona dovrebbe subentrare “il prima possibile”. .”

Robert Buckland, che è stato appena nominato nuovo ministro di Stato per il Galles, ha rifiutato di escludere di candidarsi come leader conservatore.

Tuttavia, il vice primo ministro Dominic Raab non ha intenzione di candidarsi per diventare il prossimo leader del Partito conservatore, l’Autorità palestinese capisce.

Il calendario esatto per il concorso per la leadership fu approvato dal quartier generale del Comitato e del Partito conservatore del 1922, con i parlamentari conservatori e i membri del partito che giocavano un ruolo decisivo nell’elezione del prossimo leader.

I parlamentari conservatori ridurranno i loro candidati agli ultimi due attraverso una votazione e i membri del partito voteranno quindi il loro preferito.

Nel frattempo, Johnson rimarrà primo ministro ad interim.

Ma i critici del primo ministro uscente hanno suggerito che non gli sarà permesso di rimanere in carica fino all’autunno.

Molti sono d’accordo con il suggerimento del deputato conservatore Bob Neil di tenere due votazioni al giorno per accelerare il processo e ottenere un risultato in estate.

All’ex primo ministro Theresa May è stato chiesto se sarebbe stata disposta a ricoprire il ruolo di custode, ma ha detto: “Non credo che ci sarà un primo ministro di transizione nel senso che qualcun altro assumerà quel ruolo”.

Segnalazione aggiuntiva di Jane Moore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.