Casa Italia a Prie Cattelan – Sport e Società

Casa Italia a Prie Cattelan – Sport e Società

In occasione dei Giochi estivi di Parigi 2024, CasaItalia Si stabilirà nel cuore del Bois de Boulogne (16° arrondissement), in una maestosa cornice di prima di Cattelan. Con questo sito il Comitato Olimpico Nazionale Italiano (CONI) ha scelto un connubio tra raffinatezza, cultura e storia.

Veduta del Padiglione Pré Catelan (Credits – Le Pré Catelan / Sito ufficiale)

Sdopo poche settimane Crea annuncio TeamUSA A Palazzo Brungnart (2° arrondissement)Un’altra folta delegazione ha appena formalizzato la sua base a Parigi con l’obiettivo di celebrare i Giochi Olimpici nell’estate del 2024.

Nel corso di una conferenza stampa organizzata questo sabato 13 maggio 2023 dai Saloni dell’Ambasciata d’Italia in Francia, il Presidente del CONI, Giovanni Malago, ha precisato che CasaItalia Farà le valigie prima di Cattelanuna suite in stile Napoleone III, situata nel 16° arrondissement della capitale francese.

Situato nel Bois de Boulogne sin dalla sua apertura nel 1856, il padiglione offre aree di accoglienza che hanno catturato i funzionari del CONI con il loro design e layout.

Come ha notato Giovanni Malago nel suo intervento:

Sono stato a Parigi molte volte, e abbiamo visto posti diversi, ma ho subito pensato che Pré Catelan non fosse solo la migliore Casa Italia, ma anche la location.

C’è una storia romantica che collega Pré Catelan ai tempi antichi.

Qui è stata celebrata l’intuizione del barone Pierre de Coubertin sui Giochi Olimpici, un’idea geniale e lungimirante, in fondo era un sognatore.

(Credits – Le Pré Catelan / sito ufficiale)

Il 23 giugno 1894 la sede era già teatro della cena congressuale post-olimpica alla Sorbona in cui il barone Pierre de Coubertin delineò la possibilità di un rinnovo dei Giochi, rinnovo valido due anni dopo ad Atene (Grecia).

READ  Michailidis per Eleftheriou: "Sei una stella brillante nello sport cipriota" - Super Sport FM

Per il presidente del Coni costituisce la scelta di Pré Catelan ipso facto Un giusto tributo all’uomo che ha presieduto le sorti del Comitato Olimpico Internazionale (CIO) nella sua infanzia, ma anche un luogo ideale per festeggiare CasaItalia Che fu, nel 1984, la prima struttura di questo tipo ad essere immaginata per accompagnare gli atleti e rafforzare la delegazione e lo stato.

Come affermato da Giovanni Malago al riguardo:

Oggi Casa Italia è un marchio registrato e riconosciuto a livello internazionale, dai Giochi di Los Angeles del 1984 ne abbiamo fatta di strada.

Penso soprattutto alle ultime edizioni, a Tokyo e Pechino, in un contesto surreale dove abbiamo dato rifugio agli atleti, ai tecnici, alle federazioni e alle società che ci hanno sostenuto..

Giovanni Malago, Presidente del Comitato Olimpico Nazionale Italiano, durante la conferenza stampa di presentazione della sede di Casa Italia durante i Giochi di Parigi 2024, sabato 13 maggio 2023 (Credits – Xavier Granet/CONI)

durante i giochi, CasaItalia Accoglierà gli atleti e gli ospiti della delegazione italiana in un’atmosfera festosa e amichevole, con il desiderio di unire la gastronomia francese con quella italiana, entrambe famose in tutto il mondo.

Anche la cultura italiana si sarebbe impossessata del sito, in particolare attraverso una mostra di artisti contemporanei in vari Saloni, tra cui Riccardo Privdi, Julie Polidoro, Fabio Vialli, Marinella Senator e Patrick Totofuoco.

I colori ei materiali utilizzati mettono in risalto la presenza italiana al centro di prima di Cattelan Rispecchierà anche l’interesse tecnico ricercato dal CONI, che mira anche a garantire un’esistenza il più possibile responsabile dal punto di vista ambientale.

Pertanto, i materiali imballati nelle strutture temporanee del sito parigino saranno selezionati tenendo conto del loro potenziale di riutilizzo e riciclo.

Come riassunto dal direttore generale di Casa LenôtreCosa c’è con te prima di CattelanInformazioni sulla prossima installazione di un programma CasaItalia :

Anche per noi avete realizzato un sogno, siamo davvero felici. Il grande evento rappresentato da Parigi 2024 si avvicina e per me è una bellissima opportunità essere associato a un grande Paese come l’Italia.

Abbiamo l’ambizione di stare insieme rimanendo fedeli ai valori di LENÔTRE e Casa Italia. Vogliamo essere speciali e lo saremo, vogliamo ispirare ed essere generosi, vogliamo accogliere tante persone ogni sera, nel rispetto dell’impatto ambientale. Abbiamo anche l’ambizione di riunire le due migliori gastronomie del mondo.

Vogliamo organizzare una delle Casa Italia più belle della storia dei Giochi Olimpici.

READ  Il weekend che cambierà il calcio europeo - Notizie - Notizie

se fosse prima di Cattelan Sarà la sede dell’Italia durante i Giochi Olimpici del 2024, e sarà anche una vetrina per la promozione e la presentazione dei Giochi Olimpici e Paralimpici Invernali Milano-Cortina 2026.

Per il CONI la posta in gioco sarà alta.

Si tratterà, infatti, di rafforzare i preparativi per l’organizzazione dell’evento che ospiterà l’Italia, a vent’anni dall’edizione torinese 2006, e di invitare il mondo a recarsi nella penisola, a meno di due anni dall’estate parigina del 2024 Giochi.

Durante la conferenza stampa è intervenuto il direttore generale del Comitato organizzatore di Milano-Cortina 2026 per individuare e giustificare questo problema.

Come ha detto Andrea Farnier:

Oggi è una data importante per noi e mancano solo 1.000 giorni ai Giochi Olimpici. Sembra molto, ma non lo è, te lo assicuro.

Oggi è anche l’occasione per festeggiare i nostri Giochi: sarà speciale, perché per la prima volta nella storia sono coinvolte due città, Milano e Cortina, ma anche le nostre valli.

In questa prospettiva, Casa Italia sarà una piattaforma di comunicazione e marketing eccezionale per chi deciderà di accompagnarci in questa avventura. Terminati i Giochi di Parigi 2024, toccherà davvero a noi. Saremo presenti a Casa Italia, a Prie Cattelan, per il lancio dei Giochi Olimpici di Milano-Cortina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *