Bando Niyel per una collaborazione reciproca sulla ricerca nella governance dei dati africani | Il Guardian Nigeria Notizie

DAKAR, SenegaI, 24 maggio 2022- /African Information Agency (AMA)/- Il gruppo di difesa di Niyel è entusiasta di lanciare un Call for Proposals (CFP) su iniziative di collaborazione transnazionale per conto dell’African Data Governance Opportunities Fund. Il fondo prenderà in considerazione sovvenzioni per un massimo di cinque progetti di valore compreso tra $ 50.000 e $ 250.000 per un periodo massimo di attuazione di due anni.
La PCP è rivolta alle organizzazioni che cercano di esplorare opportunità di ricerca collaborativa, advocacy e sviluppo di un approccio basato sull’evidenza per importanti questioni politiche di governance dei dati nel continente.

Neil ha istituito l’African Data Governance Opportunities Fund per supportare tali organizzazioni, per cui il fondo fornisce risorse per dare priorità alle iniziative tra paesi/regioni; Concentrarsi sull’evidenza per il cambiamento e la difesa delle politiche e stimolare la collaborazione tra gli istituti di ricerca e di advocacy.

In particolare, ciò che viene offerto per la proposta di successo della PCP è il finanziamento, il supporto istituzionale e l’accesso alla rete Niyel. Tra gli altri risultati, ciò migliorerà la capacità delle organizzazioni di gestione dei dati partecipanti di impegnarsi con i responsabili politici nazionali e regionali a livello di REC e AU.

Le domande sono aperte dal 23 maggio 2022 e si chiudono il 30 giugno alle 23:00 (GMT). È disponibile il modulo di domanda online qui. Le domande possono essere presentate in inglese o francese, prendendo in considerazione solo le domande inviate tramite il modulo di domanda online. Le organizzazioni selezionate verranno quindi informate e invitate a preparare una proposta completa il 12 agosto, con il termine per la presentazione delle proposte complete il 10 settembre.

READ  Il Vaticano lancia un concorso globale per disegnare il logo per l'anno giubilare 2025

Lulu Cynthia Essiy, Advocacy Officer di Niyel, amplia il processo di valutazione: “Tutte le domande saranno sottoposte a una revisione amministrativa per determinarne l’ammissibilità. Successivamente, le domande saranno sottoposte a una valutazione iniziale preselezionata. Il pannello di valutazione sarà composto da cinque persone con comprovata esperienza nel campo dalla società civile e dai gruppi di riflessione/istituti di ricerca, dal processo decisionale e dalla filantropia. In questo momento, i candidati saranno informati individualmente e informati se la loro domanda è stata selezionata o meno.

I premi saranno completati alla fine di settembre, con la data effettiva annunciata a tempo debito.

Lolo Ihesie offre alcuni esempi dei tipi di ricerca urgentemente necessari in Africa: “Accoglieranno la prevenzione dell’uso improprio dei dati, da parte di aziende private o governi; sfruttando l’attuale passione per creare portali governativi per gli open data, mitigando anche i rischi che possono presentare , come la politicizzazione Potenziale per i dati La ricerca potrebbe anche prendere in considerazione la creazione di linee guida che garantiscano una governance equilibrata dei dati e la responsabilità per il modo in cui i dati vengono raccolti, utilizzati e condivisi.

“Infine, il fondo vuole sviluppare una ricerca che dimostri le conseguenze sociali, economiche e/o politiche degli open data in un paese o tra regioni al fine di consentire ai governi africani di prendere decisioni basate sull’evidenza”, afferma Issey.

Il membro del comitato consultivo Ashna Calimera afferma: “Il Fondo Opportunità è una gradita aggiunta agli sforzi esistenti per rafforzare la governance dei dati in Africa. Sono onorata di far parte del processo che ha istituito il fondo e non vedo l’ora di imparare e condividere con i beneficiari”.

READ  Muore il pioniere sudafricano del rugby Ibrahim Patel

Secondo il membro dell’Associate Advisory Board Adeje Adeniran: “Se i dati sono il nuovo petrolio, la gestione dei dati è quello strumento per sfruttare informazioni utili e prodotti digitali per lo sviluppo umano. Inoltre, esiste un’efficace collaborazione tra gli attori per spostare lo sviluppo digitale dalle idee all’azione” .

Il processo della PCP nasce da una rapida valutazione condotta da Niyel nel 2021 del panorama della governance dei dati. Ciò ha rivelato la portata limitata del lavoro collaborativo tra le organizzazioni in tutte le regioni, le lingue e le problematiche. “Identificata l’incapacità delle organizzazioni sul campo di trarre vantaggio dalle opportunità di advocacy che potrebbero non rientrare nei loro finanziamenti tradizionali. Le organizzazioni di governance dei dati si trovano principalmente a lavorare in silos e raramente svolgono attività di apprendimento incrociato o ricerca congiunta.

“Sebbene questo sia impegnativo, la nostra ricerca ha dimostrato che c’è un grande desiderio da parte delle organizzazioni di lavorare insieme su una serie di questioni politiche complementari che interessano più paesi, di collaborare nella difesa all’interno e tra settori e regioni, come così come imparare gli uni dagli altri in modi diversi per coinvolgere gli stakeholder.

Distribuito attraverso Agenzia media africana A nome di Neil

Connessione multimediale

Megan [email protected]

la posta Invito a presentare proposte di Niyel per la collaborazione reciproca sulla ricerca nella gestione dei dati africani apparve per la prima volta Agenzia media africana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.