Assente dal lavoro per 15 anni, questo italiano ha continuato a ricevere il suo stipendio – edizione serale Ouest-France

Un uomo di 67 anni è attualmente perseguito dai tribunali italiani per aver percepito lo stipendio quando non lavorava da 15 anni. Assenteismo che gli è valso 538.000 euro …

Catanzaro, in Calabria, dove lavorava l’uomo con quindici anni di assenteismo. (Infografica: Ouest-France)

Chi non ha mai sognato di ricevere il proprio stipendio senza andare a lavorare? Un italiano soprannominato il “Re dell’assenteismo” dalla stampa italiana è attualmente indagato per aver percepito lo stipendio da quindici anni quando non andava più a lavorare, riporta il quotidiano britannico Il guardiano .

Quest’uomo, che ora ha 67 anni e la cui identità non è stata rivelata, non si è più recato all’ospedale Pugliese Ciaccio, (situato nel comune di Catanzaro, Calabria) dove lavorava dal 2005.

Eppure ha continuato a ricevere uno stipendio durante tutti questi anni, per “Un importo totale di 538.000 euro”, denuncia la polizia transalpina.

Tre punti

Secondo il quotidiano britannico, l’uomo è perseguito ” abuso di potere “, “Falso” e “Estorsione aggravata”. Sei dirigenti sono indagati anche perché sospettati di aver avuto un ruolo nel permettere il suo assenteismo retribuito, pratica diffusa nel settore pubblico italiano.

Nel 2005 l’uomo aveva spaventato il direttore del suo stabilimento che minacciò di sporgere denuncia disciplinare sulle sue ripetute assenze senza alcuna giustificazione. Questo manager si è poi ritirato e l’assenteismo di questo dipendente non è mai stato individuato, né “Dai successori del direttore, né dal dipartimento delle risorse umane dello stabilimento”, spiega il rapporto della polizia.

Durante le indagini, la polizia ha raccolto prove di queste assenze dai registri delle presenze e dalle buste paga, nonché le testimonianze dei colleghi …

Pratica comune in Italia

READ  Marie Jagu: "Escappa, per contribuire alla ripresa del turismo in Italia"

Nel 2016, il governo italiano ha inasprito le leggi sul lavoro, poiché l’assenteismo nel servizio pubblico è praticato su larga scala. Diverse indagini hanno evidenziato che il fenomeno è diffuso in tutta Italia e in tutti i settori interessati.

Così, in una delle sue indagini, la polizia ha utilizzato le telecamere di sorveglianza per intrappolare trentacinque lavoratori del municipio di Sanremo. Erano regolarmente assenti dai loro posti senza motivo. E questo andava avanti da diversi anni.

Ad esempio, le mogli indicavano al posto dei loro mariti, altre si esibivano andare in canoa, fare shopping o divertirsi con gli amici durante il loro tempo di lavoro. Il premio per aver imbrogliato è andato a un agente di polizia che viveva nello stesso edificio del suo posto di lavoro. È stato filmato mentre indicava in mutande prima di tornare a letto …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *