Allerta meteo: pioggia e neve inondazioni in montagna

di Spazzatrice Pascalmeteorologo

Avviso di pioggia, allagamento e neve

Previsioni meteo complete direttamente al telefono all’indirizzo

3201*

Da martedì 29 dicembre alle 18:00 a sabato 2 gennaio alle 18:00

Atteggiamento

Il sistema di bassa pressione PELA approvato dalla fine di questa settimana tende ora a spostarsi ulteriormente verso il Mare del Nord. Il maltempo sta perdendo intensità, ma sulla Francia continua la parata di tumulti dal Nord Atlantico. In questo contesto, piogge regolari portano a ulteriori accumuli di pioggia nel sud-ovest della Francia. Questa situazione, che si protrarrà fino alla fine della settimana, continuerà a far interagire i fiumi in modo alquanto generale aumentando il livello delle piene attuali. La neve continua a 800 metri sui Pirenei occidentali e sul Massiccio Centrale, ma con minore intensità il lunedì.

Nota

A 18h, La perturbazione progredisce lentamente tra l’Aquitania meridionale e le montagne centrali con intensità localmente moderata. Le precipitazioni più pronunciate si osservano tra Dax, Mont-de-Marsan e Tarbes.

Per 48 ore, C’era una media di 82 mm di precipitazione nelle terre con un massimo di 120 mm a Biggar e 113 mm a Dax, che corrisponde a Un mese di pioggia. Nei Pirenei atlantici gli accumuli sono minori, con una media di 38 mm e un massimo di 96 mm a Bidach, East Bayonne.

si è evoluto

La sera e poi la sera dal martedì al mercoledìNell’Aquitania meridionale le precipitazioni continueranno ad essere abbastanza regolari, con quantità cumulative di 25 mm sulla costa, 15 mm vicino alla costa e 5 mm verso il fiume Khiam. Nel Massiccio Centrale le nevicate aumenteranno fino a quota 700 metri all’inizio della notte per poi indebolirsi nuovamente all’alba.

READ  HiRISE della NASA cattura immagini dettagliate di un importante cratere

mercoledì
Di mattinaPiove soprattutto verso le pendici dei Pirenei, dove ci aspettiamo 10-15 mm in 6 ore. In montagna c’è neve regolare e talvolta pesante da un’altezza di 800 metri.
pomeriggio, Le precipitazioni si indeboliscono in montagna e pedemontana ma aumentano sulla costa, con accumuli di 15 mm attesi nuovamente entro 6 ore.
In serata, Le piogge sulle Landes e sui Pirenei atlantici si stanno attenuando. È calmo.

giovedi
Dopo un periodo di riposo fino al mattino, freschi acquazzoni regolari colpiranno il sud dell’Aquitania in connessione con l’arrivo di nuove turbolenze nel Golfo di Biscaglia. Sarà da debole a moderato, ma molto frequente.

Venerdì
La turbolenza del giorno precedente spazzerà a sud dell’Aquitania in mattinata e precederà un altro arrivo. In questo contesto, la situazione generale cambierà poco. Bloccando l’impatto verso i Pirenei, gli acquazzoni continueranno.

Nelle prossime 72 ore ci aspettiamo:
– piogge giornaliere abbastanza regolari nell’Aquitania meridionale con grandi accumuli che raggiungono i 100-120 mm localmente sulla costa delle Landes e in misura minore sui Paesi Baschi. Nell’entroterra, gli accumuli si estenderebbero da 60 mm vicino alla costa a 35 mm verso il fiume Khayyam. In questo contesto, sorgeranno solo i fiumi. Le inondazioni saranno diffuse. Questo mese di dicembre sta già superando i record di precipitazioni cumulative.

La neve è caduta in Alvernia occidentale, con possibilità di nevicate aggiuntive da 5 a 10 cm da un’altezza di 800 metri. La stessa situazione è anche nei Pirenei occidentali, dove ci sarà un abbondante manto nevoso fino alla fine della settimana, da un’altitudine di 800 a 900 metri.

Elenco dei reparti interessati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.