Wintershall DEA sta facendo una scoperta nel Mare di Norvegia

Wintershall DEA Norge, l’operatore della licenza di produzione 211 nel Mare di Norvegia, ha scoperto gas / condensato e petrolio in un pozzo situato a circa 12 chilometri a nord del giacimento di Dvalin e 270 chilometri a nord di Kristiansund, in Norvegia.

La società ha detto che una futura scoperta chiamata Dvalin North è stata significativa.

La scoperta di Dvalin North, che si stima contenga tra i 33-70 milioni di barili di petrolio equivalente (boe), si trova a 12 chilometri a nord del giacimento di Dvalin gestito dalla società ea 65 chilometri a nord del giacimento operativo Maria. idrocarburi in due target secondari: Shallan, con una stima complessiva delle risorse compresa tra 38 e 87 milioni di boe. Il giacimento di gas di Dvalin è costituito da quattro sottomarini
Wells, ed è di nuovo collegato alla piattaforma host Heidrun di Equinor

L’obiettivo principale dell’esplorazione del pozzo era dimostrare la presenza di petrolio nelle rocce del Middle Jurassic Reservoir (la formazione Garnine). Lo scopo dell’esplorazione secondaria era quello di dimostrare il petrolio in due livelli di giacimento dal periodo tardo Cretaceo, nelle formazioni Lysing e Lange.

“Il pozzo ha incontrato un pennacchio di gas per un totale di 85 metri nella formazione di Garen, di cui circa 60 metri erano costituiti da arenaria di qualità medio-scarsa del giacimento. Non è stato trovato alcun collegamento gas / acqua. Il calcolo preliminare del volume della scoperta nel Norwegian Petroleum Directorate ha detto della scoperta giovedì Garn Formation varia da 5 a 11 milioni di metri cubi standard (Sm3) di equivalente petrolio recuperabile.

Nel suo primo obiettivo di esplorazione secondaria nel periodo Cretaceo, il pozzo ha incontrato un pennacchio di gas / condensa lungo 33 m nella parte superiore della formazione di Lessing, contenente più strati di arenaria per un totale di circa 15 m con proprietà di giacimento da medie a buone. L’NPD ha affermato che il contatto tra gas e acqua è stato stabilito a un’altitudine di 2.883 metri sotto il livello del mare.

READ  Tim Cook fornisce suggerimenti sulla tecnologia autonoma e sull'auto Apple: TechCrunch

Secondo l’NPD, il calcolo iniziale del volume ritrovato nella Formazione di Lisi è compreso tra 3 e 5 milioni di metri cubi standard (Sm3) di equivalente petrolio recuperabile.

In un secondo obiettivo di esplorazione secondario nel periodo Cretaceo, il pozzo incontrò quattro periodi di arenaria contenenti petrolio nella Formazione Lange. Le due campate più alte hanno pennacchi di gas di 24 e 48 m di lunghezza, rispettivamente, che hanno strati di arenaria per un totale rispettivamente di 9 e 11 m, con proprietà di giacimento moderate. L’NPD ha aggiunto che i collegamenti gas / acqua non erano stati provati.

“I due periodi di arenaria inferiori hanno colonne petrolifere di 23 e 19 metri, rispettivamente, e contengono strati di arenaria per un totale di 8 metri in ciascun periodo, con proprietà di giacimento inferiori. I contatti olio / acqua non sono stati dimostrati. Calcolo iniziale del volume di scoperta nella gamma Il volume della Formazione Lange è compreso tra 3 e 9 milioni di metri cubi standard (Sm3) di equivalente petrolio recuperabile. “

I licenziatari valuteranno la possibilità di collegare le scoperte alle infrastrutture esistenti nell’area. Il pozzo 6507 / 4-2 S è il secondo pozzo esplorativo nella licenza di produzione 211, ed è stato perforato a profondità verticali e misurate rispettivamente di 4.398 e 4.453 metri sotto il livello del mare.

“La scoperta è in un’area che ha un’infrastruttura esistente in funzione così come l’infrastruttura che non è operativa. Questa importante scoperta supporta la nostra strategia di investire principalmente in attività di esplorazione guidate dalle infrastrutture che porteranno a sinergie con i campi esistenti”. Hugo DoggrafWintershall Dea, chief technology officer e membro del consiglio esecutivo incaricato dell’esplorazione globale. “La Norvegia è una delle aree centrali per la crescita. Continueremo a esplorare e sviluppare i campi per supportare la nostra strategia di crescita sulla piattaforma continentale norvegese”.

READ  In due passaggi, Tik Tok combatte il bullismo a modo suo

“Con Maria e Dvalin e ora questa scoperta a Dvalin Nord, Haltenbanken è emersa come un’area centrale strategica per Wintershall Dea in Norvegia. Il prossimo passo sarà trasformare queste scoperte in campi produttivi. Questa scoperta assicura la nostra posizione nell’area e promette per sostenere più attività nei prossimi anni. A. Solheim, Amministratore delegato di Wintershall Dea Norge.

Wintershall DEA Norge ha utilizzato l’impianto di perforazione semisommergibile Deepsea Aberdeen di Odfjell Drilling per il processo. L’impianto offshore è ora diretto al pozzo di scoperta petrolifera Wildcat 6406 / 3-10 A (Bergknapp) dal 2020 nella licenza di produzione 836 S nel Mare di Norvegia, di cui Wintershall DEA Norge è anche l’operatore.

Credito: NPD

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *