Un’enorme tempesta solare colpirà la Terra oggi, gli scienziati hanno avvertito: cosa sappiamo?

Si prevede che un grande brillamento solare colpirà la Terra in qualsiasi momento della giornata, rendendo l’aurora boreale visibile nel cielo notturno in molte parti del mondo.

La National Oceanic and Atmospheric Administration degli Stati Uniti ha emesso un avviso di tempesta geomagnetica per l’emisfero settentrionale per lunedì/martedì, a seconda della parte del mondo in cui ti trovi.. In India, martedì si abbatte un temporale.

iStock

Cos’è questo gigantesco brillamento solare?

Domenica è stata rilevata una gigantesca eruzione solare dal sole. La nuova espulsione di massa coronale (CME) segna un nuovo periodo nel ciclo di vita del Sole. Si prevede che la stella centrale del nostro sistema solare innescherà più di queste tempeste in futuro, poiché entrerà in un periodo di maggiore attività.

Leggi anche: Cos’è un brillamento solare? In cosa differisce da una tempesta solare e dalle emissioni di massa coronale?

Tutte le tempeste solari si distinguono in base alla loro intensità, che va da G1 a G5. Il rating G1 rappresenta una tempesta moderata mentre il G5 rappresenta un pericolo. L’onda che è attualmente in arrivo è un evento G2.

brillamento solareReuters

Cosa significa questa tempesta per i terrestri?

Tutte le tempeste solari producono un qualche tipo di impatto sulla Terra in base alla loro intensità. Questo particolare può causare fluttuazioni della rete elettrica e allarmi di tensione soprattutto in paesi che sono linearmente più alti degli altri.

Inoltre, i satelliti della Terra possono essere colpiti da questi brillamenti solari, causando problemi di orientamento e periodi più lunghi nell’orbita terrestre bassa.

A causa della tempesta, New York potrebbe sperimentare le magiche aurore che generalmente appaiono ai poli nord e sud quando i brillamenti solari piegano le onde magnetiche della Terra.

Leggi anche: Tempeste solari: ecco come tre enormi tempeste solari hanno devastato la Terra

tempeste solariReuters

L’attuale tempesta solare G2 non è particolarmente paragonabile all’evento di Carrington, il più grande sistema solare mai registrato per colpire la Terra. Nel 1859, l’evento di Carrington provocò l’aurora boreale visibile nel cielo anche nei paesi vicini all’equatore.

Si prevede che tali tempeste solari diventino comuni quando il Sole diventa di nuovo più attivo, lasciandosi alle spalle la fase di dormienza che ha mantenuto la vita sulla Terra in qualche modo inalterata dalle nostre posizioni solari.

Mentre le tempeste solari possono causare piccole interruzioni delle comunicazioni sulla Terra, un grande brillamento solare G5 può esporre gli esseri umani a radiazioni che possono causare malattie a molti, specialmente a quelli a bordo. Tuttavia, gli scienziati sono convinti che i brillamenti solari non causino danni significativi agli esseri umani sulla Terra.

Cosa ne pensi di questo fantastico fenomeno spaziale? Fateci sapere nei commenti qui sotto. Per le ultime dal mondo tecnologia e scienza, Continuare a leggere Indiatimes.com.

READ  I faraoni egizi potrebbero essere uno strano ibrido

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *