Ci saranno molti Tatooine abitabili nella galassia

Ci saranno molti Tatooine abitabili nella galassia

Ce n’è tantostelle noi abbiamo Universo. Anche molti pianeti. Cercare tracce di vita extraterrestre è un po’ come cercare un ago in un pagliaio. Tranne forse concentrarsi principalmente su pianeti simili all’unico pianeta che conosciamo che ha permesso alla vita di evolversi: la nostra Terra. Ecco perché Scienziati di astronomia Cercando il cielo in cerca diLe stelle sono vicine al sole. Almeno le sue caratteristiche. Tuttavia, la metà di loro sono stelle doppie. Questo ha un impatto sulle possibilità di vedere la vita svilupparsi lì?

Ci puoi dire oggi? Ricercatori dell’Università di Copenaghen (Danimarca). Hanno appena mostrato che i sistemi planetari si formano in un modo completamente diverso in tutto il mondo stelle doppie. Un processo che potrebbe aumentare le possibilità di vedere lo sviluppo di pianeti abitabili lì.

Come punto di partenza per questo lavoro ci sono le osservazioni effettuate utilizzando l’array di antenne Large Millimeter/Sub-millimetro di Atacama (Alma, Cile). Mostrano un’istantanea di una giovane stella doppia – di soli 10.000 anni circa – circondata da un disco Gas e polvere. il sistema NGC 1333-IRAS2A si trova intorno a 1.000 anni luce dalla nostra terra. È costituito da due stelle separate l’una dall’altra da circa 200 unità astronomiche. Capito, circa 200 volte La distanza tra la terra e il sole O più di sei volte la distanza tra il Sole e Nettuno.

Più spazio vitale

Da queste osservazioni, gli astronomi si sono lanciati Simulazione computerizzata Il che dimostra che l’evoluzione del disco di gas e polvere – è la stessa cosa che è destinata a dare origine pianeti esterni – Non lineare. Circa ogni 1.000 anni per un periodo da dieci a cento anni, è soggetto a scuotimento movimenti forte. Parallelamente, la doppia stella diventa molto luminosa. Da dieci a cento volte più del solito. forse effetto gravità Sono esercitati l’uno sull’altro dalle due stelle costituenti il ​​sistema. Il che, in certi momenti, fa cadere enormi quantità di materia verso la sua stella principale, provocandone il riscaldamento e quindi un aumento luminosità Alla stella in questione.

READ  Grazie al telescopio Webb - rts.ch è stata rivelata in dettaglio una galassia straordinaria

queste sciocchiCome dicono i ricercatori, possono influenzare la struttura del sistema planetario formato. Influenza sulla composizione chimica di Materiale Chi formerà i pianeti? Perché queste fasi di riscaldamento porteranno all’evaporazione della polvere e dei granelli di ghiaccio che potrebbero circondarle. Quindi, c’è un impatto su quanto i ricercatori alieni conoscono sotto il nome Zona residenziale. Un’area in cui l’acqua può esistere allo stato liquido, in particolare.

Per capire se il processo può dare ai componenti della vita la possibilità di convergere in tali sistemi a doppia stella, gli astronomi avranno bisogno di più dati osservativi. Avranno anche bisogno di sapere se le comete ricche di ghiaccio possono portare i mattoni della vita su pianeti pronti per questo. Per rispondere a questa domanda, i ricercatori si aspettano ancora molto da Alma, ma anche dai nuovi strumenti che presto saranno a loro disposizione: Telescopio spaziale James Webb (JWST), egrande telescopio europeo (ELT) o il schiera di chilometri quadrati (sca). Gli astronomi avranno quindi una serie di fonti di informazioni che dovrebbero produrre risultati interessanti.

Vuoi accedere a Futura senza essere interrotto dalla pubblicità?

Scoprire Abbonamenti in linea Naviga senza pubblicità! In questo momento, il Mag Futura è servito In cambio di un abbonamento di 3 mesi all’abbonamento “Partecipo alla vita del futuro”!

Cos’è Mag Futura?

  • La nostra prima rivista cartacea con oltre 200 pagine per rendere la scienza accessibile a quante più persone possibile
  • Tuffati nel cuore di 4 temi scientifici in occasione del 2022, dalla Terra alla Luna

*Mag Futura viene inviato dopo il terzo mese di registrazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *