Una nuova spinta per i pagamenti elettronici a causa della pandemia

La pandemia ha dato un impulso alle transazioni elettroniche, il che ha portato a importanti sviluppi negli ultimi mesi in Grecia in questo settore. La rapida crescita dell’e-commerce a causa di acquisizioni e quarantene Praxia Bank di Viva Wallet, Che ora ha una licenza bancaria completa, nuove iniziative attese da giocatori forti come OTE (Tramite pagamenti sub-OTE) e o OPAP (Tramite il suo portafoglio affiliato Tora), sono solo alcuni dei fronti nello spazio FinTech.

“Giocatori” locali, dalle banche al Cardlink, Che gestisce la più grande rete POS indipendente, sta cercando di trarne profitto, mentre potenti gruppi stranieri come Google, Visa e Mastercard, ma anche pretendenti ambiziosi come N26 e Revolute continuano a muoversi in Grecia.

A quest’ora Banca del Pireo ”Offerta per un franchising POS di terze parti per attirare l’interesse di gruppi potenti. In Europa, c’è una chiara tendenza a concedere reti POS in franchising a fornitori di servizi indipendenti, come SIA e Cardlink (in Grecia), per sostituire il ruolo tradizionale delle banche, che si concentrano maggiormente sull’attività bancaria con i clienti.

Secondo il maestro.. Antigone PapadopoulosDirettore commerciale di Cardlink, la più grande rete di transazioni elettroniche della Grecia appartenente al Gruppo Quest, nel 2020, nonostante la quarantena, si è registrato un aumento del 15-20% in termini di numero di transazioni con carta di credito / debito. In termini di valore dell’operazione, si prevede una diminuzione rispetto allo scorso anno, visti gli effetti dell’epidemia sul turismo e sulla situazione economica generale.

Durante quest’anno, dice il signor Papadopoulos, c’è stato un aumento significativo del Domanda di POS wireless, Ciò è attribuito al grande sviluppo nell’e-commerce, così come nel campo della consegna in generale. Questi POS wireless sono utilizzati da corrieri, distributori di alimenti, distributori di supermercati, ecc. Inoltre, c’è un cambiamento per le aziende nella scelta del terminale wireless, piuttosto che del cavo classico, per l’uso in negozio presso un registratore di cassa o all’aperto.

L’emergere del Covid-19, insieme all’aumento delle transazioni senza contanti, ha portato a “evidenziare la necessità / desiderio di consumatori e aziende di effettuare transazioni senza carta con la ricevuta dal dispositivo mai stampata e inviata tramite SMS / email o in alcuni casi inclusa nella ricevuta di vendita. Al dettaglio. “

Il Direttore Commerciale di Cardlink stima che oggi operino quasi nel nostro Paese 750.000 punti vendita, Con Cardlink che ne gestisce quasi 280.000.

Carte

Per quanto riguarda il numero di carte di pagamento attive in circolazione, secondo il Rapporto sulla stabilità finanziaria della Banca di Grecia (BoG), a fine 2019 ha raggiunto i 18 milioni, con un aumento del 5% rispetto al 2018.

Numero totale di transazioni con carte di pagamento nel 2019 Ha raggiunto 976 milioni da 924 milioni di accordi nel 2018, Un aumento del 5%. Il valore medio totale delle transazioni per carta è diminuito del 5% a 3.592 euro da 3.768 euro nel 2018.

READ  Con l'84% di perdite, il settore subentra al Consiglio di Stato

Il passaggio all’e-commerce, accelerato a causa della quarantena, riflette non solo il numero di transazioni che registrano un aumento del 50% rispetto allo scorso anno, ma anche il valore medio di ciascuna transazione. Come spiega il signor Papadopoulos, il valore medio di una transazione con carta nei negozi fisici è vicino ai 30 euro, mentre il valore medio di una transazione nei negozi online è diminuito notevolmente rispetto allo scorso anno e si avvicina ai 60 euro. Ciò significa che i consumatori utilizzano l’e-commerce anche per piccole transazioni, ovvero per acquistare una gamma più ampia di prodotti o servizi. In passato, la media delle transazioni di e-commerce è stata molto più alta.

Come si muovono le aziende?

Cosa stanno facendo aziende come Cardlink per crescere in un mercato maturo, aggiungere valore ai propri clienti e aumentare i ricavi? Nell’era della pandemia, le soluzioni di pagamento forniscono la risposta alle operazioni continue e migliorano la redditività aziendale. Con soluzioni di e-commerce come il checkout di Cardlink, le aziende possono effettuare vendite Da qualsiasi canale di vendita digitale o elettronico, che abbia o meno un negozio online!

“Nei negozi fisici, la nuova generazione di Android Pos, Cardlink POSsible fornisce transazioni sicure con velocità eccezionale, connettività ininterrotta e funzionalità come la possibilità di non stampare le ricevute. Inoltre, soluzioni specializzate sono offerte a settori come la ristorazione, come Master Cardlink, Un prodotto per gli ordini wireless, che offre la possibilità di creare istantaneamente un sito Web e gestire servizi di consegna da asporto e pasti per le circostanze speciali della pandemia.

“Per aiutare le aziende ad aumentare le vendite, offriamo anche prodotti di analisi, come il servizio gratuito Cardlink apollo, che fornisce rapporti multicanale per monitorare i negozi online e fisici dell’azienda, e il servizio di abbonamento Cardlink Pulse che consente all’azienda di sfruttare i dati delle transazioni e la digitalizzazione. Alle opportunità per la sua crescita analizzando il comportamento dei propri clienti (acquisti ripetuti, orari di traffico o regioni di provenienza).

L’azienda sostiene anche, afferma Papadopoulos Carte regalo (Gift Card), forniscono soluzioni per programmi di fidelizzazione dei clienti (commerciali) nelle società commerciali.

Recentemente ha ottenuto dalla Banca di Grecia (BoG) una licenza di istituto di pagamento che le consente di espandere la propria gamma di servizi gestendo fondi dalle transazioni nei punti vendita e fornendo servizi integrati alle aziende.

Controlli sui capitali e cambio di paradigma

“Dal 2015 ad oggi, il numero di transazioni elettroniche in Grecia è quintuplicato, in primo luogo perché non c’era altro modo di pagare quando sono stati imposti i controlli sui capitali e, in secondo luogo, perché c’erano decisioni normative pertinenti da parte delle autorità”, ha affermato Espin Tranoy, CEO. . Consulente di New SIA Grecia, che ora fa parte del gruppo dell’azienda italiana Nexi, il più grande gruppo di e-commerce europeo.

READ  La fine della dipendenza degli Stati dal "denaro facile" sarà dolorosa

Come dice il signor Tranoy, durante il periodo dei controlli sui capitali, nel 2015, “Abbiamo emesso 600.000 carte di debito in un mese “. “Gli atteggiamenti sono cambiati e se si guarda a cosa sta succedendo oggi con la quarantena (che potrebbe ridurre il numero di transazioni perché ristoranti, bar e altri negozi sono chiusi), le persone acquistano sempre più elettronicamente e questo Natale sarà il primo cyber-natale”, aggiunge.

Il Gruppo SIA Ha una forte presenza in Grecia, a seguito dell’acquisizione di First Data. Alla fine del 2019, infatti, ha istituito un centro di eccellenza nel nostro Paese per dare impulso all’attività di sviluppo carte del gruppo e fornire servizi avanzati di elaborazione carte in Grecia e nel resto d’Europa. Il nostro Centro di eccellenza assumerà presto 200 dirigenti.

Sia in Grecia che nel resto d’Europa, afferma Tranoy, l’e-commerce ha un grande potenziale di crescita. “Nella maggior parte dell’Europa, il contante continua a svolgere un ruolo importante nel commercio. Spesso diciamo che il contante domina in Grecia, ma lo stesso vale per Germania, Regno Unito e molti altri mercati. Pertanto, le transazioni elettroniche tramite moneta di plastica non hanno solo prospettive. Crescita molto significativa in molti mercati. “C’è anche l’interesse dei governi, poiché il costo della gestione del contante è molto alto e in alcuni paesi può raggiungere il 3% del PIL, mentre le transazioni elettroniche sono più economiche e le autorità fiscali possono scoprirle più facilmente”. .

I nuovi “giocatori”

OPAP afferma che “il settore dei pagamenti negli ultimi anni si sta sviluppando in modo significativo e allo stesso tempo in rapida crescita a livello globale ed europeo, con l’aiuto di cambiamenti decisivi nel quadro normativo pertinente, che hanno permesso l’ingresso di nuovi attori, con una giustificazione per una maggiore concorrenza, l’emergere di servizi innovativi e, infine, I servizi di pagamento hanno un accesso più facile per i consumatori alle aziende che tradizionalmente non sono attive in questo settore, Ora è inserito dinamicamente nell’ecosistema dei pagamenti, Tutti loro traggono vantaggio dai loro vantaggi comparativi e scuotono i giocatori tradizionali “. Nel frattempo,” nell’era post-Covid, i giocatori tradizionali stanno cercando di migliorare il loro modello operativo e adattare i loro canali di servizio clienti “.

READ  Dr. Laurent Schalard // Geografo e consigliere: "L'Algeria può diventare l'officina dell'Europa"

Il Gruppo OPAP si sta espandendo ai pagamenti elettronici già all’inizio del 2018 attraverso la sua controllata Portafoglio Tora, Che ha ottenuto la licenza come istituto di moneta elettronica dalla Banca di Grecia. L’azienda utilizza i negozi OPAP, che è la più grande rete di vendita al dettaglio nel mercato greco, e ne ha approvati più di 3000 come suoi rappresentanti. “Attraverso questa rete, fornisce al pubblico una serie di servizi quotidiani che il consumatore desidera eseguire facilmente e rapidamente, con un senso di sicurezza e protezione, poiché la maggior parte di essi comporta alcune transazioni finanziarie”.

I servizi di pagamento per conti istituzionali privati ​​e pubblici e trasferimenti di denaro sono già disponibili nei negozi OPAP in tutta la Grecia. Allo stesso tempo, nei negozi OPAP, i consumatori hanno l’opportunità di reintegrare il tempo di conversazione e i dati per tutti i fornitori di servizi mobili.

“Scegliendo con molta attenzione le sue partnership strategiche, l’azienda mira ad arricchire ulteriormente la gamma di servizi forniti coprendo le esigenze del consumatore greco, che è legato alla sua vita quotidiana e può essere fatto nel suo quartiere nel negozio OPAP, evitando viaggi e disagi inutili”. .

Inoltre, il “portafoglio di Tora ha” investito molto nello sviluppo delle relative infrastrutture ” Una suite di servizi B2B Coprire le varie esigenze delle aziende, come la raccolta di incassi e il pagamento in contanti in ambienti di e-commerce, ecc. “

Pagamenti diretti

Il mercato in rapida crescita lo è Pagamenti istantanei), Ovvero transazioni da persona a persona o da persona a azienda senza l’uso di carte ma da IBAN a IBAN, direttamente da un conto bancario a un altro. Come dice il signor Tranoy, “In Grecia stiamo parlando con le banche per effettuare transazioni dirette come in Portogallo. C’è un comitato nell’Associazione bancaria greca che sta studiando la questione. Speriamo di poterlo fare presto, proprio come in Italia, dove attualmente abbiamo 10 milioni di clienti in Questo servizio. “

Ciò che chiamiamo pagamenti diretti significa che le banche ricevono i loro soldi lo stesso giorno da Visa o Mastercard, cioè lo stesso giorno dell’acquisto, il cliente commerciante vede la banca il denaro nel suo conto. Per procedere con questo piano, le banche devono accettare di fornire tali transazioni. “Oggi sappiamo quanto addebitano le due grandi carte (Visa e Mastercard), ma dobbiamo sapere come riscuotere le commissioni quando si effettuano transazioni direttamente da IBAN a IBAN. Le banche devono accettare quanto accaduto in Italia, mentre non ancora in Grecia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *