Un uomo d'affari francese ritorna per il suo rapido viaggio nello spazio subito dopo essere atterrato sulla Terra

Un uomo d'affari francese ritorna per il suo rapido viaggio nello spazio subito dopo essere atterrato sulla Terra

L'entusiasta francese non soffre di jet lag, poiché il suo veloce volo di ritorno è durato solo pochi minuti.

Ritorni caldi da un volo per pochi minuti

“Prendi tutto ciò che immagini, lo moltiplichi per circa 100 e sei ancora fuori contatto con la realtà. Non sono ancora tornato sulla Terra.” Lo aveva annunciato, come citato in un articolo di lancio.

Sono stati infatti commenti molto accesi quelli che il 52enne savoiardo ha potuto fare ai media, pochi minuti dopo essere sceso dall'aereo. Nuovo PastoreRazzo Blu Origin. Le buone notizie? Un viaggio di andata e ritorno non è (in realtà) abbastanza lungo per gli effetti del jet lag sulla salute dei viaggiatori.

Fasi del volo rapido di Sylvain Chiron e degli altri cinque passeggeri

Il razzo ha lasciato il Texas occidentale ed è decollato verticalmente. La sua sommità veniva poi staccata in volo per raggiungere lo spazio. Appena dieci minuti dopo il lancio, cadde di nuovo. La caduta della capsula è stata attutita dal paracadutismo. I turisti spaziali sono tornati all'aria aperta (e sulla terraferma) nel deserto del Texas.

Un viaggio particolarmente veloce, ma che rimarrà per sempre impresso nella mente di Sylvan Chiron. Fondatore Birrificio Monte Bianco In particolare ha spiegato che il decollo è stata la parte più intensa del volo. “Vedi la Terra allontanarsi poco a poco ad una velocità assolutamente folle“.

Atterraggio incredibile (o no)

Anche i pochi minuti trascorsi nello spazio gli hanno lasciato un ricordo indelebile: “Con una vista mozzafiato“. “È magico, ti senti davvero fuori dal mondo. Hai la terra blu in basso, la tua famiglia in basso e in alto uno spazio nero con una profondità incredibile.

Sfortunatamente per Sylvan Chiron, tutte le cose belle devono finire e la spirale discendente è iniziata rapidamente. Durante questa operazione, uno dei tre paracadute della capsula non si è aperto… ma niente panico: è bastato un solo paracadute per garantire l'atterraggio. I passeggeri non se ne sono nemmeno accorti.Scoprire“.

READ  Riesci a trovare l'errore in meno di 8 secondi?

Ritorno sulla Terra: il turismo spaziale risuona con il disastro ambientale

Quindi, ne è valsa la pena questo piccolo viaggio nello spazio? Alla luce della descrizione di Savoyard, sì. “Ho un solo desiderio: che quante più persone possibile possano condividere questa esperienza il più velocemente possibile.Tuttavia, questo grande appassionato dello spazio si è distinto tra migliaia di candidature per la sua grande passione per lo spazio.

Il turismo spaziale può essere un piccolo passo per gli esseri umani (e per i più ricchi tra noi), ma è un grande passo verso l’inquinamento. Secondo Eloise Marais, professore associato di geografia fisica presso l'University College di Londra, in A Articolo del Guardian.

per un lungo viaggio”Ciò rappresenta da una a tre tonnellate di anidride carbonica [par passager]” Quando il razzo viene lanciato, da 200 a 300 tonnellate di anidride carbonica vengono distribuite tra soli 3 o 4 passeggeri!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *