Stress ossidativo: come influisce sull’invecchiamento?

Aggressione delle cellule causata dalla massiccia presenza di radicali liberi nell’organismo, lo stress ossidativo è responsabile dell’accelerazione dell’invecchiamento.

Per il dottor Jean-Michel Cohen, sono agenti chimici “prodotti dai nostri stessi corpi o da agenti esterni che entrano nella cellula e causano l’ossidazione”.

Il corpo umano “ha enzimi per distruggere naturalmente queste sostanze, che sono un derivato dell’ossigeno, ma quando c’è troppa ossidazione, la cellula funziona meno bene e si danneggia”, e questo provoca l’invecchiamento precoce della pelle.

Alcol, tabacco, inquinamento…

La vita delle cellule si accorcia “perché il corpo esaurirà molto rapidamente tutte le risorse che vengono utilizzate per la difesa”. Per rallentare questo fenomeno, continua Jean-Michel CohenÈ necessario “condurre uno stile di vita sano, seguire una dieta varia ed equilibrata ed evitare il consumo di alcol e tabacco”.

La produzione di radicali liberi è favorita anche da “inquinamento ambientale, esposizione ai raggi UV, consumo eccessivo e produzione di ferro, nonché infiammazione da infezione”.

Il nutrizionista sottolinea che le vitamine (A, E, C) agiscono come Antiossidanti Aiuta a neutralizzare i radicali liberi. D’altra parte, «la sua funzione resta meno importante delle difese naturali dell’organismo».

READ  Potrebbero esserci vulcani attivi sul pianeta rosso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *