L’onda più malvagia mai registrata

In generale, è raro notare direttamente un incantesimo malvagio. Nel Canada occidentale, due anni fa, una boa ha registrato l’onda più violenta mai registrata. La dimensione di quest’ultimo era imponente come un edificio di sei o sette piani, ma il suo principale vantaggio era altrove.

Luoghi rari ma impressionanti

Prima di tutto, va ricordato che le onde anomale lo sono onde oceaniche molto alte. Soprattutto, la loro personalità molto sorprendente li rende completamente imprevedibili. Le onde anomale sono rare, infatti sono abbastanza numerose, ma solo una piccola parte di esse è stata notata dall’uomo. Inoltre, l’esistenza delle onde anomale è in dubbio da molto tempo, per la mancanza di misurazioni oggettive, e questo nonostante la Le prime descrizioni risalgono al XIX secolo. Queste onde potrebbero spiegare il mistero e Le tante sparizioni nel Triangolo delle Bermuda.

La prima ondata di questo tipo completamente documentata si è verificata nel 1995 e Colpita la piattaforma petrolifera Draupneral largo della Norvegia. onda Era alto 25,6 metri Mentre l’altezza osservata nel Mare del Nord era di soli 10,8 m.

Oggi, se le osservazioni rimangono rare, le onde anomale sono meglio conosciute. Quindi, quando uno viene registrato utilizzando uno strumento, gli scienziati attendono con impazienza i risultati. Nella loro pubblicazione sulla rivista Rapporti scientifici Il 2 febbraio 2022, due ricercatori del Marine Labs Institute dell’Università di Victoria (Canada) hanno evocato l’onda anomala Il più estremo di sempre.

Crediti: Enciclopedia Britannica

record di proporzione

L’ondata si è verificata nel 2020 al largo di Ucluelet, vicino a Vancouver, nella Columbia Britannica. Altezza impressionante: 17,6 metriCirca le dimensioni di un edificio di sei o sette piani. Tuttavia, altre onde conosciute hanno raggiunto altezze molto maggiori, a volte superando i trenta metri. D’altra parte, l’onda Ucluelet ha battuto un record in proporzione, perché quest’ultima lo era Tre volte superiore alle altre onde accanto a. In confronto, l’onda dalla piattaforma Draupner era 2,5 superiore rispetto ai suoi vicini. Secondo gli autori del post, l’onda anomala del 2020 è la più estrema mai registrata, ma soprattutto nessuna onda di questa grandezza è stata osservata direttamente in mare.

READ  Dopo aver pubblicato il video, l’amministrazione “COP” conferma che il sultano Ahmed Al Jaber è un “uomo di scienza”

Con questo tipo di osservazione, l’obiettivo è comprendere meglio questo tipo di onda e quindi eseguire modelli per cercare di prevederne la formazione. L’obiettivo finale sarà Sviluppo di sistemi di allarme Per equipaggiare navi e altre infrastrutture offshore (piattaforme petrolifere, parchi eolici, ecc.). Inoltre, l’urgenza è ancora più presente perché l’attuale riscaldamento globale potrebbe aumentare la frequenza e l’intensità delle onde anomale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *