Questo robot può rendere la vaccinazione meno intimidatoria

La paura degli aghi è qualcosa che colpisce almeno il 10% delle persone e rende ancora più terrificante ricevere vaccini di qualsiasi tipo. Un nuovo robot creato dalla società di robotica Cobionix può aiutare a liberarsi da questa paura.

I robot autonomi stanno rapidamente diventando sempre più popolari. La maggior parte dei robot è progettata per scopi molto specifici. La riduzione del loro scopo li rende costosi e difficili da usare al di fuori di quell’area distinta. Cobionix voleva realizzare un robot versatile. Cobionix afferma che il bot può essere aggiornato e riconfigurato per servire a più scopi. per me un’offerta Per la sua versatilità, l’azienda l’ha preparata per somministrare iniezioni di vaccini, come il vaccino Covid-19.

Un robot Kobe può darti un vaccino senza aghi o dottori

Naturalmente, l’idea di un robot senza emozioni che utilizza un ago gigante non è poi così attraente. Ecco perché Cobionix ha abbinato al robot un modo per somministrare vaccini senza dover usare un ago.

Invece di fare affidamento sugli aghi per somministrare i suoi vaccini, Cobionix ha abbinato il suo robot a una tecnologia di iniezione senza ago sviluppata da un’altra azienda. Questo metodo utilizza un getto di liquido ad alta pressione per iniettare il vaccino direttamente nel tessuto. L’aereo non è più grande di un capello umano, quindi non dovrebbe intimidire o lasciare segni evidenti sul paziente.

Kobe non è ancora pronto per le vaccinazioni

Fonte immagine: Cobionix

Invece di fare affidamento sui medici per gestirlo, Cobi è completamente indipendente. Il robot utilizza sensori LiDAR in mano per esaminare il paziente. Kobe utilizza quindi queste informazioni per creare una mappa 3D del loro corpo. Il bot può quindi analizzare la mappa per determinare il posto migliore in cui iniettare.

READ  Lo scorrimento continuo mobile introduce la moderna ricerca Google

Cobi fornisce anche istruzioni al paziente, per aiutarlo a prepararsi per l’iniezione. Queste istruzioni diranno al paziente dove stare e se devono rimuovere gli indumenti per l’iniezione.

Cobionix afferma che deve prendere in considerazione molte variabili per far funzionare robot come questo in condizioni reali. Poiché queste variabili possono essere così complesse, l’azienda ritiene che ci vorranno alcuni anni prima che robot come Cobi possano fornire vaccini. Anche se occorrono dai due ai tre anni per completare la vaccinazione, offrire l’opzione di vaccinazione senza ago è una buona idea. Eliminare la necessità di avere paura dell’ago può aiutare ad aumentare il numero di vaccinazioni complessive. Ciò sarà particolarmente importante se la necessità di iniezioni di richiamo di Covid-19 diventa comune.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *