Questo è il volto di Dragon Man, il parente più stretto dell’uomo moderno

Questo è il volto di Dragon Man, il parente più stretto dell’uomo moderno

Circa 150.000 anni fa, un’enorme specie umanoide con un cranio imponente, chiamata Homo lungi, o “uomo drago”, si evolse nelle foreste ghiacciate della Cina settentrionale. Nonostante le sue dimensioni uniche, questa antica razza umana è stata recentemente identificata come vicina all’Homo sapiens. Questo è quello che sembrava.

Una scoperta eccezionale

Nel 1933, i ricercatori trovarono un teschio straordinariamente ben conservato mentre costruivano un ponte sul fiume Songhua ad Harbin, in Cina. Anni dopo, nel 2021, questo fossile fu finalmente identificato come appartenente a… Una specie precedentemente sconosciutaViene chiamato Homo longi, o “Uomo Drago”. Almeno datato 146.000 anniQuesto teschio rivela caratteristiche uniche come le orbite squadrate, gli zigomi piatti e bassi, oltre a Denti grandi.

Sebbene il suo aspetto possa sembrare distinto, i ricercatori hanno suggerito che potrebbe trattarsi di Homo longi Geneticamente più vicino agli esseri umani moderni Dei Neanderthal, che metterebbe in discussione modelli evolutivi precedentemente stabiliti. Questa ipotesi getta quindi nuova luce sulla diversità degli esseri umani e sulle loro complesse relazioni evolutive durante questo periodo antico.

Arrotondare il viso

Per comprendere meglio la struttura di questa specie estinta, lo specialista brasiliano Cicero Moraes ha recentemente utilizzato i dati forniti da A Studio 2021 Per creare una copia digitale del suo cranio. Per completare le parti mancanti della mascella e di alcuni denti, gli elementi A Homo erectus È integrato nel modello.

Utilizzando scansioni TC di esseri umani e scimpanzé, Moraes ha poi aggiunto marcatori dei tessuti molli, creando un busto digitale anatomicamente coerente di questo “Dragon Man”. Sono stati incorporati anche i capelli e la barba per rendere il suo volto più realistico.

READ  I ricercatori hanno aperto la prima finestra sul mantello terrestre
Busto digitale in bianco e nero di Homo Longi prima dell’aggiunta “artistica” dei capelli e del tono della pelle.
Crediti: Cicerone Morais
Drago maschio Homo longi
L’Homo Longi aveva il cranio più grande di qualsiasi ominide conosciuto. Crediti: Cicerone Morais

Sulla base del modello finale, i ricercatori hanno determinato che la circonferenza di una testa umana era di 2.500 metri quadrati 65,1 cm. Ciò significa che questa persona è stata aggiornata La testa più grande di tutti gli esseri umani conosciuti. A questo punto, stava rivaleggiando con gorilla e leoni.

Secondo gli esperti che ne analizzarono il cranio qualche anno fa, le enormi dimensioni di questa specie potrebbero riflettere la presenza di uno scoiattolo Adattarsi alle temperature gelide L’area in cui lavori in cui in inverno la temperatura può scendere fino a -15°C. Come regola generale, una taglia più grande può effettivamente contribuire ad un migliore isolamento termico grazie ad una maggiore ritenzione del calore corporeo.

I dettagli di questa ricostruzione sono pubblicati su Ortog in linea.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *