Prima galassia “senza stelle” scoperta grazie a un errore di battitura

Prima galassia “senza stelle” scoperta grazie a un errore di battitura

Rappresentazione artistica dell'idrogeno neutro osservato nella candidata “galassia oscura” J0613 + 52. I colori indicano la probabile rotazione del gas rispetto all'osservatore: il rosso è il più lontano e il blu è il più vicino. – Credito: STSCI/NSF/GBO/P.VOSTEEN

contro'È una scoperta ancora più sorprendente perché frutto del caso. Più precisamente, un errore nell'inserimento delle coordinate celesti ha indirizzato il più grande radiotelescopio orientabile del mondo, il Green Bank Telescope (GBT), con sede nello stato americano del West Virginia, nella direzione sbagliata.
Il team di astronomi guidato da Karen O'Neill del Green Bank Observatory ha continuato a lavorare sulle galassie a bassa luminosità superficiale (LSB), che sono formazioni diffuse, leggermente più luminose che possono essere viste dalla Terra, dal cielo notturno circostante. Per espellerli, gli scienziati devono rilevare la presenza di gas, in particolare di idrogeno neutro, che è il più abbondante nell’universo, e che viene emesso nella gamma delle onde radio. Ciò richiede però tempi di esposizione lunghi e porta il team di Karen O'Neill ad aumentare il numero di osservazioni utilizzando strumenti diversi.

Leggi anche Un'esplosione cosmica… puntuale

È così che gli astronomi intendono puntare quel giorno il telescopio americano verso una galassia LSB già scoperta dal loro collega e partner dell'Osservatorio di Parigi, Wim van Driel, dell'Osservatorio di Nankai situato in Francia, nella regione di Cher. Tuttavia, nessun dato è identico… e per una buona ragione!

Fossile ungherese

Tuttavia, qui c'è qualcosa di molto strano: una grande quantità di gas (1,7 miliardi di masse solari, ovvero circa la metà del gas presente nella nostra Via Lattea) sotto forma di… […] Per saperne di più

READ  Un'azienda americana di biogenetica vuole far rivivere i mammut

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *