Nuove regole in ristoranti, caffè, cinema e centri di intrattenimento: cosa si applicherà alle persone vaccinate e non vaccinate

Il governo ha annunciato che le nuove regole si applicheranno agli spazi aperti e chiusi per l’intrattenimento e la ristorazione – ristoranti, caffè, cinema e teatri – ma anche agli stadi, con separazione in spazi puri per aree impollinate e miste.

Vengono ora introdotte due modalità di funzionamento di queste attività, dove ci sarà la segregazione nelle aree pure – solo per i cittadini che hanno completato la vaccinazione 14 giorni prima e per i malati di coronavirus – e le aree miste dove accedono le persone non vaccinate. con un test negativo.

Il ministro dello Sviluppo Adonis Georgiadis ha affermato che il sistema mira a “proteggere la salute pubblica dalla prossima ondata e consentire un ritorno il più agevole possibile alla vita normale”.

Il ministro ha indicato che gli spazi interni misti apriranno dal 15 luglio, mentre cinema e teatri apriranno dal 1 luglio. Tutti gli spazi in rete partiranno dal 15 luglio, quando sarà pronta la relativa piattaforma su cui ogni azienda potrà registrarsi.

Al chiuso, ad eccezione dei locali notturni, questo è Ristoranti, caffè, cinema e teatri Negli spazi immacolati, l’occupazione sarà fino all’85%, i minori verranno con una dichiarazione di autotest dei genitori e una maschera sarà obbligatoria nei teatri e nei cinema.

Nelle aree miste di queste società l’occupazione sarà al 50%, sarà richiesto un test rapido negativo per i non vaccinati, i minori verranno con una dichiarazione di autotest e la mascherina sarà obbligatoria nei cinema e nei teatri.

in un Aree di intrattenimento all’aperto Posti a sedere all’esterno degli stadi (esibizioni dal vivo e audizioni), l’occupazione degli spazi vuoti sarà dell’85%, senza l’uso della mascherina. Nelle aree miste ci sarà una classificazione per taglia, mentre è obbligatoria la mascherina. specialmente:

READ  Coronavirus - un compleanno come nessun altro, in un periodo di reclusione

  • In luoghi con meno di 1.000 posti, l’occupazione sarà del 75%
  • Negli spazi inferiori a 5.000 posti, l’occupazione sarà del 70%
  • Nelle aree con meno di 15.000 posti, l’occupazione sarà del 65%

in un discotecheAll’interno e all’esterno, la pienezza sarà del 60% nelle camere bianche e del 25% nelle camere miste, il che richiede un test rapido negativo per le persone non vaccinate. “C’è la possibilità di stare in piedi non solo per coloro che sono seduti, motivo per cui la capacità è ridotta”, ha osservato Georgiadis.

Infine, in termini di Campi aperti e chiusi– la cui operatività inizia il 15 luglio – ci saranno solo spazi puri. “I vaccinati e i non vaccinati non possono essere confusi perché ci sono più persone e il rischio di trasmissione è molto più alto”, ha spiegato il ministro dello Sviluppo.

La pienezza sarà dell’85%, sarà obbligatorio l’uso della mascherina, mentre i minori arriveranno ai campi da gioco con una dichiarazione di autotest dei genitori.

seguilo LiFO.gr su Google News E sii il primo a conoscere tutte le novità

Trova le ultime notizie dalla Grecia e dal mondo su LiFO.gr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *