NASA: il telescopio spaziale James Weibo ha superato la fase più difficile: inizierà a scattare foto dell’universo che l’umanità non ha visto

Mohandessin Telescopio spaziale JIMSO Weibo JWST si rallegra nella sala di controllo per confermare che la fase di distribuzione finale è stata completata senza intoppi.

“Sono davvero entusiasta di questo, che risultato straordinario”, ha detto la National Aeronautics and Space Administration in una trasmissione video in diretta.NASA) Thomas Zurbuchen, capo della spedizione scientifica.

Il telescopio è troppo grande per essere inserito nella capsula cargo di un veicolo di lancio in una configurazione pronta per l’uso. Pertanto, è stato spostato piegato.

L’implementazione della macchina è stata un’attività difficile e rischiosa: “probabilmente il programma di messa in servizio più impegnativo che la NASA abbia mai intrapreso”, ha affermato Mike Menzel, un ingegnere della NASA.

Sabato mattina, gli ingegneri hanno inviato una squadra dello Space Telescope Science Institute di Baltimora per rivelare gli ultimi frammenti dello specchio dorato.

Secondo la NASA, quando parti dello specchio sono state catturate alle 13:00. 17 minuti ora locale (20:17 Lituania), “Il team ha annunciato che tutti i principali preparativi per il completamento con successo del lavoro.”

“Voglio dirti quanto sono emozionato ed emozionato in questo momento”, ha detto Th durante la trasmissione. Zorbuchen. “Abbiamo fatto funzionare il telescopio in orbita.”


Il telescopio James Weibo cercherà pianeti abitabili nelle profondità dello spazio.

JWST, il telescopio spaziale più potente di sempre, è stato lanciato nello spazio il 25 dicembre. Nelle prossime settimane raggiungerà la sua meta di viaggio del cosiddetto secondo punto di Lagrange per 1,5 milioni. chilometri dalla terra. Gli ultimi preparativi per l’avvio delle operazioni di monitoraggio richiederanno circa un mese e mezzo.

READ  Moon of the Worm (e secondo alcune definizioni Super Moon).

“Il viaggio non è ancora finito, ma mi unisco al team di Webbo, respirando un po’ più facilmente e immaginando scoperte future che ispireranno il mondo”, ha affermato Bill Nelson, amministratore della NASA.

Gli ingegneri lavoreranno ora per coordinare i sistemi ottici del telescopio e calibrare gli strumenti scientifici.

Angoli remoti dell’universo

Questo telescopio dovrebbe catturare i raggi emessi dalle prime stelle e galassie che si sono formate circa 13,5 miliardi di anni fa. anni, poco dopo il Big Bang. Gli astronomi sperano che queste informazioni forniscano una migliore comprensione dell’evoluzione dell’universo primordiale.


Il telescopio James Weibo cercherà pianeti abitabili nelle profondità dello spazio.

Il telescopio James Weibo cercherà pianeti abitabili nelle profondità dello spazio.

All’inizio della scorsa settimana, il telescopio ha aperto uno schermo a cinque strati per proteggerlo dai raggi del sole. Questa struttura simile ad un aquilone, con una lunghezza laterale di 21 metri, funge da paracadute, tenendo costantemente all’ombra gli strumenti JWST per catturare deboli radiazioni infrarosse provenienti dagli angoli più remoti dell’universo.

Lo schermo protettivo del dispositivo sarà sempre rivolto verso il sole, la terra e la luna. Il suo lato rivolto verso il sole può resistere a 110 gradi Celsius.

Ogni altro strato dello schermo sarà più freddo, consentendo ai telescopi sensibili di funzionare a -223 gradi Celsius.


Il telescopio James Weibo cercherà pianeti abitabili nelle profondità dello spazio.

Il telescopio James Weibo cercherà pianeti abitabili nelle profondità dello spazio.

Lo schermo è realizzato in tessuto Kapton leggero e rivestito con silicone appositamente trattato. Ha anche strati speciali per proteggerlo dai strappi quando colpisce i micro-meteoriti.

Quando si sono formati i raggi visibili e ultravioletti dei primi corpi che emettono luce, gli universi si sono allungati, quindi ora ci raggiungono come raggi infrarossi. È ciò che JWST può rilevare con una precisione senza precedenti.

READ  Gli scienziati continuano a parlare di scabbia sull'origine dello strano ospite "Oumuamua" nel sistema solare

Inoltre, il telescopio studierà gli esopianeti, la loro origine, evoluzione e abitabilità.

La procedura, che è stata completata sabato, è stata annunciata sul blog della NASA come “una delle ultime pubblicazioni dell’osservatorio”.

John Dorning, vice project manager di JWST, ha affermato che l’implementazione è stata “100% riuscita”.


Il telescopio James Weibo cercherà pianeti abitabili nelle profondità dello spazio.

Il telescopio James Weibo cercherà pianeti abitabili nelle profondità dello spazio.

“Era probabilmente la parte più pericolosa della missione”, ha detto Bill Ochs, capo del progetto JWST della NASA, in una conferenza stampa.

“Questo non significa che tutti i nostri rischi siano spariti”, ha aggiunto.

Nei prossimi mesi il telescopio sarà operativo, garantendo stabilità della temperatura di esercizio, allineamento degli specchi e calibrazione degli strumenti scientifici. “

Alla fine di questa fase, la NASA prevede di pubblicare una serie di immagini straordinarie, ha affermato la scienziata del progetto Jane Rigby.

Non ha rivelato cosa sarebbe stato filmato, ma ha detto di non avere dubbi sul fatto che le foto avrebbero “sicuramente messo tutti fuori di testa”.

Le informazioni BNS non possono essere pubblicate, citate o riprodotte in altro modo nei media e su Internet senza il consenso scritto di UAB BNS.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *