Mentre l'Italia festeggia Jannik Sinner, dov'è Matteo Berrettini?

Mentre l'Italia festeggia Jannik Sinner, dov'è Matteo Berrettini?

Questo è il dibattito che si è svolto in questi giorni in Italia. Dopo aver scritto la storia degli sport di fondo alpino vincendo domenica scorsa gli Australian Open, Jannik Sinner, entrato in una nuova dimensione dalla fine dello scorso anno, deve recarsi al prestigioso Festival di Sanremo che si svolgerà dal 6 al 10 febbraio 2024. Al Teatro Ariston, dopo che è stato invitato ufficialmente da Host Amadeus? Da un lato, il campo del “Sì” ritiene che una proposta di questo tipo non possa essere respinta.

Dall'altra la parola “no” che si difende evocando la personalità introversa di chi ha fatto sognare i colleghi di Eurosport Italia più di due milioni di telespettatori. Le reti lanciano con insistenza anche una frase per dissuaderlo: “Non andarci, altrimenti fai la fine di Berrettini!” In un certo senso, i fan non hanno dimenticato il triste percorso dell'ex numero 6 del mondo, che è stato invitato sul palco del festival durante l'edizione 2022 dopo la semifinale di Melbourne…. e da allora in una completa discesa all'inferno . Al punto da cadere nell'oblio nelle scarpe che tuttavia rimasero ai suoi piedi per molto tempo.

Dopo aver perso durante l'ultimo Australian Open vinto dal suo connazionale, il finalista di Wimbledon 2021 affronta un calvario apparentemente senza fine. Ha concluso la stagione 2023 lo scorso ottobre a causa di un infortunio alla caviglia destra dopo una caduta nel secondo turno degli US Open, che lo ha costretto al ritiro contro il francese Arthur Rinderkneich. Questo è successo lo scorso 31 agosto. Da allora, quasi nulla. Nonostante il dolore ricorrente al piede destro, l'ex numero sei del mondo ha fatto tutto il possibile per essere presente a Melbourne. Il rumeno ci è andato addirittura con la sua squadra a inizio anno, convinto di poter superare la malattia respirando l'aria di un grande torneo. Ma alla vigilia del primo turno contro Stefanos Tsitsipas, ha finito per cedere le armi. Anima tormentata. E il morale è a mezz'asta.

READ  Il Canada travolge l'Italia in Coppa Davis

Dopo 2.058 giorni è uscito dalla lista dei primi 100

La Professional Tennis Players Association ha dichiarato sul sito X (ex Twitter): “Auguriamo a Matteo Berrettini una pronta guarigione dopo essere stato costretto a ritirarsi dagli Australian Open a causa di un infortunio al piede destro”. Dopo aver subito un intervento chirurgico alla mano destra nel 2022 e aver dovuto saltare il Roland Garros l'anno scorso a causa di un infortunio ai muscoli addominali, Berrettini deve fare i conti con una forma fisica delicata ormai da due anni.

Di conseguenza, è stato eliminato dalla top 100 della classifica ATP (124esimo nel mondo), per la prima volta in 2.058 giorni, ovvero 5 anni e mezzo. Quando il peccatore si avvicinò alla luce, cadde nell'ombra. Lentamente, inevitabilmente. Dalla prima testa di serie italiana, occupa ora il nono posto, ultimo è Jannik Sinner (4°), poi Lorenzo Musetti (26°), Matteo Arnaldi (38°), Lorenzo Sonego (46°), Flavio Copoli (76°), Fabio Fognini (102°) , Giulio Ziberi. (110) e Luca Nardi (114). Dalla tribuna ha festeggiato lo storico successo dei suoi compagni in Coppa Davis a fine novembre.

13 tornei giocati nel 2023, zero titoli e, nella migliore delle ipotesi, gli ultimi 16 di un torneo del Grande Slam (Wimbledon): Berrettini non sembra vedere la luce in fondo al tunnel. “Vuole giocare molti tornei in questa stagioneLo ha confermato il suo manager Richard Evan dopo aver ufficializzato il suo ritiro dagli Australian Open. Ma giocarlo adesso, quando non è nella sua migliore condizione fisica, sarebbe rischioso“”Sto migliorando, ma non sono ancora al 100%. L’obiettivo è giocare tutta la stagione, senza che questi contrattempi mi distruggano corpo e testa.“, il principale interessato è stato individuato qualche giorno fa, mentre voci di corridoio annunciavano un suo possibile approdo al torneo Open 13 di Marsiglia.

READ  Un successo difficile ma prezioso per il XV torneo de la Rose di Roma... Rivivi tutti i tentativi della sfida tra Italia e Inghilterra

Sener Berrettini, trascende le loro differenze

secondo La Gazzetta dello SportÈ possibile che il suo ritorno avvenga il prossimo marzo su American Cement, soprattutto per beneficiare della classifica protetta legata all'assenza dal ring per infortunio per almeno sei mesi. “C'è molta confusione sul suo casoIl quotidiano Al-Wardiya ha espresso il suo rammarico all'inizio dell'anno. Anche la sua separazione da Vincenzo Santopadre, suo allenatore di lunga data, nell'ottobre 2023, per scegliere Francisco Roig, ex vice allenatore di Rafael Nadal, ha sollevato alcune domande.

Se ha bisogno di me può chiamarmi quando vuole perché lo apprezzo tantissimoJannik Sinner ha provato a consolarlo mercoledì scorso in conferenza stampa, sottolineando che Berrettini”Lo ha aiutato molto“Nei suoi progressi. I due si apprezzano tanto quanto si rispettano.”Abbiamo un ottimo rapporto e ultimamente è addirittura migliorato. È stato vicino nelle ultime settimane“, ha confermato Berrettini.

Sono diversi, ma allo stesso tempo simili“, riassunto La Gazzetta dello Sport“emoziona”Grande amicizia” fra “Due giganti del tennis italiano“.

Pettegolezzi che fanno parlare la gente

Quasi scomparso dalla sezione tennistica dei quotidiani d'Oltralpe, Berrettini ha il vantaggio di suscitare qualcos'altro: la sezione gossip. In una relazione con Melissa Satta, modella e presentatrice italiana, modella ed ex compagna del calciatore Kevin-Prince Boateng, “The Hammer” abbellisce regolarmente le copertine delle riviste di celebrità. “Ho l'impressione che trascorra più tempo nella pubblicità che giocando a tennis.“, si è lamentata nelle colonne la leggenda del tennis italiano Nicola Pietrangeli La Repubblica Nel febbraio del 2023. Che aveva il potere di infastidire soprattutto le persone coinvolte.

READ  “Dolce Vita”, “Maestro”, “Benaud Al-Nahim”... La XV francese è stata elogiata dalla stampa francese e straniera dopo la sua vittoria sull'Italia.

Sono una donna molto esposta, quindi a volte bisogna trovare un capro espiatorio (…) Da mesi sono vittima di discriminazioni sessuali, insulti e molestie a causa di questa relazione“Melissa Satta in 'Belve' si è vendicata della sua possibile influenza negativa sul suo compagno che è diventato fonte di ispirazione per il marchio Hugo Boss.”Se una persona diventa una personalità a 360 gradi, avrà naturalmente degli obblighi di rispetto degli sponsor e nel rispetto degli accordi, ho continuato. Ciò non è in conflitto con la professionalità“.

È irrispettoso descrivere la mia relazione come una distrazione“, ha detto Berrettini in un'intervista a La Repubblica Lo scorso marzo. Non è colpa mia se veniamo osservati e la gente scatta foto. Ho una relazione romantica come tutti gli altri della mia età. È una cosa naturale (…) L'odio si può sfogare in modo molto semplice. Sono un ragazzo educato, non ho mai insultato nessuno. L'amore non è un errore (…) Non ho preso una strada diversa attraverso il tennis, mi sveglio con le stesse paure di qualunque altro 27enne. Allora dico: proviamo a giudicarci meno, io per primo. Io e Melissa ci siamo ritrovate. È qualcosa di speciale, di positivo e mi rende felice“.” Intanto Jannik Sinner preferisce ancora declinare l'invito a Sanremo…

Matteo Berrettini

Credito: Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *