L'Inghilterra batte l'Italia per inaugurare il torneo

L'Inghilterra batte l'Italia per inaugurare il torneo

Con la squadra in svantaggio alla fine del primo tempo, gli inglesi si sono rassicurati battendo una coraggiosa squadra del Nacional nella prima partita di coach Gonzalo Quesada sabato.

Francia TV – Redazione sportiva

pubblicato

aggiornare


Tempo di lettura: 2 minuti

Inghilterra fuori reazione. In vantaggio sull'Italia all'intervallo (14-17 all'intervallo), il XV de la Rose è uscito dai guai e ha vinto (27-24), sabato 3 febbraio a Roma, nella prima partita del Sei Nazioni 2024. In allenamento gli inglesi hanno faticato e hanno segnato solo due mete, non riuscendo così ad ottenere il bonus offensivo. Ma le basi sono state ottenute, contro gli italiani rivitalizzati dopo un Mondiale disastroso, l'esordio del nuovo allenatore Gonzalo Quesada. La Nazionale ha comunque conquistato il punto bonus difensivo grazie alla meta di fine gara.

Iniziare il torneo sotto il sole primaverile della Città Eterna non sempre garantisce pace e tranquillità. Ne sanno qualcosa gli azzurri, che toccarono il fondo solo un anno fa (29-24) nella stessa arena. Quindi l’Inghilterra è soddisfatta di questa partenza pianoforteQual è l'importanza degli inizi? Soprattutto perché questa 15a edizione della Rosa, ancora detenuta dai veterani Maro Itoje, George Ford o Elliot Daly, non è più lo stesso fastidioso graffio della Coppa del Mondo.

.  -

Giorno 1: Gli inglesi ritornano grazie a Dalì

. – (.)

Con qualche volto nuovo, l'Inghilterra si appresta a giocare questa partita, e il rugby non è ancora pronto, ma il piano non si limita più ai calci del mediano di mischia Alex Mitchell, e sta già diventando un passo importante. Il tentativo di Daly dal fondo linea, su cross di Tommy Freeman (20, 10-8), ne è un esempio. Dopo questo pronostico, i giocatori di Steve Borthwick, scossi dagli italiani in cerca di salvezza, sono tornati alla praticità per segnare la seconda meta controvento di Mitchell (45esimo, 17-21) e poi tirare i rigori.

READ  La Gazzetta dello Sport saluta i tifosi dello Stade Rennais

Quesada ha una base promettente

Sarebbe stato davvero meglio sbarazzarsi di questa coraggiosa Italia ma non è riuscita comunque a resistere per tutta la durata della partita. Dopo una mezz'ora di pausa nel secondo tempo, mi è stato almeno riconosciuto il merito di aver conquistato il bonus difensivo dopo la sirena, con Monte Ioani (80+4, 24-27).

.  -

Giorno 1: Prova di grande onore per gli italiani al Monte Ioani

. – (.)

Questo potrebbe non essere sufficiente per evitare un altro cucchiaio di legno, ma almeno premia gli sforzi profusi in un promettente primo capitolo.

Grande spettacolo l'Italia di Quesada, che va subito in gol con Alessandro Garbisi, e asseconda la progressione di Lorenzo Canone (12°, 10-0), prima del secondo tentativo di Tommaso Allan (26°, 17-8), a conclusione di una partita perfetta. Attacco diretto oliato.

.  -

Giorno 1: L'Italia riprende il comando con un tentativo brillante di Tommaso Allan

. – (.)

Appena arrivato, l'ex allenatore dello Stade de France è riuscito a risollevare una squadra che aveva concesso 156 punti nelle ultime due partite. Ha una base promettente, prima di partire per l'Irlanda domenica 11 febbraio alle 16:00.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *