Malta nella finale dell’Eurovision, un biglietto per la Svizzera?

Il Maltese Fate, uno dei preferiti dell’Eurovision Song Contest, si è qualificato martedì sera a Rotterdam per la finale del concorso musicale, che si terrà sabato. In totale, dieci dei sedici partecipanti alle prime semifinali hanno vinto i biglietti.

Il maltese Destiny (“I am broken”) è uno dei finalisti con la svizzera Jeon (“All the Universe”) e la francese Barbara Bravi (“Voila”), spesso paragonata a Edith Piaf.

ATS

Insieme a Malta, Azerbaigian, Belgio, Cipro, Israele, Lituania, Norvegia, Russia, Svezia e Ucraina, sono stati nominati dagli spettatori dopo essersi esibiti di fronte a 3.500 fan pre-testati. La giuria aveva già votato il giorno prima.

Fate – I’m Shattered – Malta

YouTube / Eurovision

I dieci finalisti saranno selezionati giovedì nel secondo turno delle semifinali. La Svizzera sarà in conflitto con le lacrime di Fribourgua Gion. È tra i libri preferiti dai bookmaker con il titolo “All the Universe”.

Jeon Tears – All Universe – Svizzera

YouTube / Eurovision

Studia la diffusione del Covid-19

I primi cinque paesi europei, ovvero Francia, Gran Bretagna, Italia, Spagna e Germania, si sono già assicurati un posto in finale. Anche i Paesi Bassi, il paese ospitante, parteciperanno sicuramente.

L’Eurovision Music Competition è stata annullata nel 2020 per la prima volta nella sua storia, a causa della pandemia di coronavirus. È tornato a Rotterdam con il titolo “Let’s Open Up!” Nonostante le restrizioni sanitarie, ha fornito una boccata d’aria fresca ai residenti di Rotterdam e a una folla contenuta.



L’Eurovision fa parte di una serie di eventi di test condotti dalle autorità olandesi per studiare come possono svolgersi incontri di questo tipo in sicurezza nonostante Covid-19. Dall’inizio dell’epidemia, il Paese di 17 milioni di persone ha registrato più di 1,5 milioni di casi di Covid-19 e più di 17.000 decessi. Sono stati somministrati sei milioni di dosi del vaccino.

READ  Cina: Larissa progetta un Jurassic Park robotico


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *