L’Unione Africana sospende l’adesione del Gabon dopo un colpo di stato militare Notizia

L’Unione Africana sospende l’adesione del Gabon dopo un colpo di stato militare  Notizia

L’organismo ha affermato di “condannare fermamente il colpo di stato militare” che ha portato al rovesciamento del presidente Ali Bongo Ondimba.

Il Consiglio di Pace e Sicurezza dell’Unione Africana ha dichiarato di aver deciso di “sospendere immediatamente l’adesione del Gabon” in seguito al colpo di stato militare a cui il Paese ha assistito questa settimana.

Il corpo ha detto sul

L’annuncio è arrivato dopo una riunione del consiglio sulla situazione in Gabon dopo il colpo di stato avvenuto mercoledì a seguito di un’elezione contestata che ha dichiarato vincitore il presidente Ali Bongo Ondimba.

Ha aggiunto che l’incontro è stato presieduto dal commissario per gli affari politici dell’Unione africana, Bankole Adeoye dalla Nigeria, e dall’attuale presidente del Consiglio, Willie Nyamitwe dal Burundi.

L’acquisizione ha posto fine a quasi sessant’anni di governo della famiglia Bongo e ha creato un nuovo dilemma per una regione che lotta per far fronte a otto colpi di stato dal 2020.

Il presidente recentemente eletto della Nigeria Bola Tinubu lo ha descritto come “il contagio della tirannia”.

“I miei timori sono stati confermati in Gabon: gli imitatori inizieranno a fare la stessa cosa fino a quando non verranno fermati”, ha detto giovedì Tinubu, che presiede il principale gruppo regionale dell’Africa occidentale ECOWAS.

L’esercito ha affermato che il generale che ha rovesciato la famiglia Bongo in Gabon presterà giuramento lunedì come presidente ad interim, mentre l’opposizione ha chiesto il riconoscimento del candidato vincitore delle elezioni svoltesi nel fine settimana.

Il colonnello Ulrich Manfumbi Manfumbi, portavoce del nuovo regime, ha detto alla televisione di stato che i militari hanno cercato di rassicurare i donatori che “rispetteranno tutti gli impegni” in patria e all’estero e “interverranno gradualmente” nelle istituzioni transitorie.

READ  Nel Regno Unito sono stati emessi avvisi di temperatura severi poiché si prevede che le temperature raggiungeranno livelli record

Il portavoce ha detto che il nuovo leader, il generale Brice Olige Nguema, presterà giuramento presso la Corte Costituzionale, fornendo la prima indicazione su come funzionerà la Commissione di transizione e ripristino istituzionale dopo il colpo di stato di mercoledì.

La Comunità economica degli Stati dell’Africa centrale ha condannato il colpo di stato, affermando in un comunicato che prevede di tenere un incontro “imminente” dei capi di stato per decidere come rispondere. Non ha fissato una data.

Gli alti funzionari del Gabon hanno annunciato il loro colpo di stato prima dell’alba di mercoledì, poco dopo che l’autorità elettorale aveva annunciato che Bongo aveva vinto un terzo mandato dopo le elezioni di sabato.

Mercoledì più tardi, è emerso un video di Bongo detenuto nella sua residenza, che chiedeva aiuto agli alleati internazionali, ma apparentemente ignaro di ciò che stava accadendo intorno a lui. Gli ufficiali hanno inoltre annunciato che Nguema, l’ex capo della guardia presidenziale, è stato scelto come capo dello Stato.

Lavorare per contenere il “contagio dell’autoritarismo”: ECOWAS

Mercoledì Tinubu ha detto che sta lavorando a stretto contatto con altri leader africani per contenere quello che ha definito il “contagio della tirannia” che si sta diffondendo in tutta l’Africa.

La Comunità economica degli Stati dell’Africa occidentale ha minacciato un intervento militare in Niger dopo il colpo di stato del 26 luglio e ha imposto sanzioni, ma il governo militare non si è tirato indietro. Anche altrove i leader militari hanno resistito alle pressioni internazionali, come in Mali. Riuscirono a mantenere il potere e alcuni ottennero persino il sostegno popolare.

READ  'Hawk Tuah Girl': ecco cosa sapere sulla sensazione virale di TikTok

Il blocco politico dell’Africa centrale, la Comunità economica degli Stati dell’Africa centrale, ha condannato il colpo di stato in una dichiarazione, affermando che prevede di tenere un incontro “imminente” dei capi di stato per determinare come rispondere. Non ha fissato una data.

Nicolas Haque di Al Jazeera, riferendo da Dakar, in Senegal, ha affermato che c’è stata una “reazione abbastanza attenuata” da parte della Comunità economica e monetaria dell’Africa Centrale (CEMAC), in parte dovuta al “timore nella regione di un contagio da colpo di stato” tra i partiti. Paesi con “sistemi simili a Bongo”.

(Al Jazeera)

“Tu hai il capo [Teodoro] Obiang [Nguema Mbasogo] Nella Guinea Equatoriale, al potere dal 1979. Poi in Camerun, presidente [Paul] Haq ha affermato che Biya, al potere dal 1982, è stato eletto più volte durante queste elezioni presidenziali, che secondo i critici sono state segnate da frodi.

Questi eventi seguono i colpi di stato degli ultimi quattro anni in Mali, Guinea, Burkina Faso, Ciad e Niger, evidenziando l’influenza limitata delle potenze africane una volta che i militari prendono il potere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *