L’ultimo minuto: Seljuk Bayraktar ha parlato del martire maggiore generale Osman Arbash! Ha dato un importante contributo allo sviluppo di sistemi di velivoli senza pilota …

Durante lo schianto dell’elicottero decollato da Bingol a Bitlis Tatvan, 10 soldati sono rimasti uccisi in elicottero e 3 soldati sono rimasti feriti. Il tenente generale Osman Arbash, comandante dell’Ottavo Corpo Azeg, era tra coloro che furono martirizzati. Il comandante della tecnologia di difesa a Baykar, Selcuk Bayraktar, ha pubblicato un post sul suo account sui social media sul martire generale Osman Arbash e sui soldati martiri. Bayraktar ha detto: “Usman Arpas Pasha, che ho incontrato nella regione durante lo sviluppo del SİHA nel 2010, ei suoi eroici soldati sono stati martirizzati in un incidente in elicottero a Badlis. Che Dio benedica i nostri martiri e una pronta guarigione dei nostri feriti”. Ha detto: “Grazie al nostro paese”.

“È stato un grande supporto nello sviluppo dei nostri sistemi di copertura nazionali”

Selcuk Bayraktar ha usato le seguenti frasi nella sua lettera:

“Ho incontrato il martire Osman Pasha a Dogubayazit nel 2010, quando ero un comandante di brigata. Ha chiamato i nostri piccoli droni per addestrare il personale che li avrebbe usati nelle operazioni. A quel tempo, abbiamo visitato uno per uno i punti di confine a est Il calendario è semplice, senza pretese, amato da tutti e da tutti Maometto, era l’eroe del nostro leader.

La nostra amicizia non si è mai fermata negli anni. Ha avuto un grande supporto nello sviluppo dei nostri sistemi S / UAV nazionali. Il nostro paese ha avuto un ruolo importante nel raggiungere questo punto nell’uso degli S / UAV nel mondo. In una recente visita al TEKNOFEST, ci siamo incontrati faccia a faccia e abbiamo viaggiato insieme nell’area. Ha visto progetti giovanili ed è stato molto contento per il nostro Paese.

READ  L'errore di Windows 10 può danneggiare il tuo disco rigido semplicemente aprendo una cartella

Possa la tua anima essere felice, il tuo posto è il paradiso, o comandante …

Eravamo felici come bambini con mille incursioni, comandante …

Ci mancherai sempre, il tuo amore, la tua amicizia e il tuo eroismo … ”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *