L’Arabia Saudita distribuirà miliardi per alleviare il dolore dell’inflazione

Il re saudita Salman bin Abdulaziz Al Saud. Foto – Agence France-Presse
  • L’Arabia Saudita non è stata gravemente colpita dall’inflazione come altri paesi della regione.
  • L’economia saudita in generale si è comportata bene quest’anno.
  • All’inizio di maggio, il regno del Golfo ha registrato il suo tasso di crescita economica più veloce in un decennio.

RIYADH: Lunedì il Regno dell’Arabia Saudita ha annunciato che spenderà miliardi di dollari direttamente sui cittadini per mitigare gli effetti dell’inflazione tra le crescenti frustrazioni online per gli aumenti dei prezzi.

E l’agenzia di stampa ufficiale saudita ha dichiarato che è stato emesso un generoso ordine reale che approva l’assegnazione di un sostegno finanziario per un importo di 20 miliardi di riyal (circa $ 5,3 miliardi) per far fronte alle ripercussioni dell’aumento dei prezzi a livello globale e ha attribuito la decisione a re Salman.

Il rapporto dell’agenzia di stampa saudita afferma che quasi la metà di questo importo arriverà attraverso trasferimenti di denaro diretti ai beneficiari della sicurezza sociale.

Oggi, lunedì, il principe ereditario Mohammed bin Salman “ha sottolineato la necessità di tenere conto dei cittadini più bisognosi di fronte agli sviluppi internazionali che hanno portato ai costi elevati di alcuni bisogni primari”, secondo un rapporto separato dell’agenzia di stampa saudita .

Secondo quanto riferito, il principe Mohammed, che ha presieduto una riunione del Consiglio per gli affari economici del regno, ha indicato che gli uffici governativi devono rispondere ai problemi della catena di approvvigionamento globale e agli aumenti dei prezzi per proteggere gli interessi dei consumatori.

L’Arabia Saudita, il più grande esportatore mondiale di petrolio, non è stata colpita dall’inflazione così duramente come altri paesi della regione.

READ  Mancanza di pioggia, i cicloni colpiscono l'agricoltura nei paesi della Comunità di sviluppo dell'Africa australe: rapporto

L’ultimo indice dei prezzi al consumo per l’Arabia Saudita ha mostrato un aumento annuo del 2,2% a maggio, con i prezzi di cibo e bevande in aumento del 4,2% e del 4% per i trasporti.

Tuttavia, la scena dei social media strettamente controllata nel regno è emersa più frequentemente sugli aumenti dei prezzi nelle ultime settimane, inclusi gli hashtag di Twitter che chiedono il boicottaggio delle uova e una nota azienda lattiero-casearia.

L’economia saudita in generale è andata bene quest’anno, in particolare da quando l’invasione russa dell’Ucraina ha fatto aumentare i prezzi dell’energia.

Il Fondo monetario internazionale ha dichiarato ad aprile che il PIL dovrebbe crescere del 7,6% nel 2022.

All’inizio di maggio, il Regno del Golfo ha annunciato il suo tasso di crescita economica più veloce in un decennio, poiché l’aumento del settore petrolifero ha portato a un aumento del 9,6% nel primo trimestre rispetto allo stesso periodo del 2021.

L’annuncio dell’Arabia Saudita è arrivato quando anche gli Emirati Arabi Uniti hanno affermato che stavano raddoppiando il budget per il suo programma di sicurezza sociale a 28 miliardi di dirham (circa 7,6 miliardi di dollari) a seguito di un aumento dei prezzi del carburante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.