La NASA dovrebbe creare un “fuso orario” per la Luna per aiutare gli astronauti

La NASA dovrebbe creare un “fuso orario” per la Luna per aiutare gli astronauti
Leonardo Fernandelezzaro/500px/Getty Images/500px Per aiutare gli astronauti, la NASA dovrebbe creare un fuso orario per la luna.

Leonardo Fernandelezzaro/500px/Getty Images/500px

Per aiutare gli astronauti, la NASA dovrebbe creare un fuso orario per la luna.

La Luna – Che ore sono sulla Luna? Questa è una domanda alla quale la Casa Bianca vuole che la NASA risponda. Una nota inviata questa settimana dall'Ufficio statunitense per la politica scientifica e tecnologica (OSTP), una divisione della Casa Bianca, invita l'agenzia spaziale a creare un sistema di riferimento temporale centrato sulla luna, in collaborazione con altre entità statunitensi. e agenzie internazionali.

L'OSTP dà alla NASA tempo fino alla fine del 2026 per implementare il cosiddetto “Tempo lunare coordinato”, Rapporti Guardiano. Questo servirà come riferimento temporale per i veicoli spaziali e i satelliti lunari le cui missioni richiedono estrema precisione.

Questo non è un fuso orario tradizionale come sulla Terra, ma piuttosto un periodo di riferimento completamente lunare. Poiché sulla Luna la gravità è inferiore, il tempo passa più velocemente lì – alla piccola velocità di 58,7 microsecondi al giorno – che sulla Terra.

Kevin Coggins, direttore senior per le comunicazioni e la navigazione della NASA, ha fatto un confronto con la Reuters per spiegare questo concetto astratto: “Un orologio atomico sulla Luna ticchetta diversamente rispetto a un orologio sulla Terra. È logico che quando vai su un altro corpo, come la Luna o Marte, ognuno avrà il proprio battito cardiaco.

Programma Artemide

A partire da settembre 2026, la NASA prevede di inviare missioni di astronauti sulla Luna come parte del suo programma Artemis. Ciò prevede anche la realizzazione di una base scientifica sulla Luna che potrebbe aprire la strada a future missioni su Marte. Decine di aziende, veicoli spaziali e paesi stanno partecipando a questo sforzo.

READ  La NASA sta seguendo gli esploratori in Antartide. L'agenzia vuole preparare le persone per Marte

Ma secondo il funzionario dell'OSTP, in assenza di uno standard unificato per l'ora lunare, sarà difficile garantire la sicurezza della trasmissione dei dati tra i veicoli spaziali e sincronizzare le comunicazioni tra la Terra, i satelliti lunari, le basi e gli astronauti.

Le discrepanze temporali possono anche portare a errori nella mappatura e nel posizionamento sulla Luna o in orbita attorno alla Luna.

Secondo la nota OSTP, la definizione delle modalità di attuazione “Tempo lunare coordinato” Richiederà accordi internazionali, attraverso “Enti di normalizzazione esistenti” Tra i 36 paesi che hanno firmato l'accordo chiamato “Accordi Artemis”. Questo accordo, che non è stato ratificato da Cina e Russia, riguarda il comportamento dei paesi nello spazio e sulla luna.

Vedi anche su HuffPost :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *