Italia-Spagna 1-1 (4-2 calcio di rigore): In arrivo… Roma (Fides)

In finale, l’Italia è stata in una grande semifinale che ha spezzato i cuori.

La Spagna è stata all’inizio della partita in piedi per un periodo più lungo nel tentativo di controllare il ritmo della partita e portarla nella regione italiana. La squadra di Mancini è ben organizzata in difesa e ha dimostrato di poter diventare pericoloso se trova spazi vuoti.

Le due squadre hanno cercato di creare occasioni ma sempre con cautela e con grande interesse per il loro lavoro di suspense con i momenti più importanti fino alla mezz’ora che ha visto protagonisti Oiarthabal e Olmo con il secondo caso e ci ha regalato anche un ottimo intervento di Donaroma.

Per il resto del primo tempo le due squadre hanno continuato il loro gioco prudente, a causa del quale non ci sono state molte occasioni per i padroni di casa, il primo momento dell’Italia è stato il tiro in area di Emerson, che ha trovato anche la traversa di Simon. .

Nel secondo tempo ancora, la squadra di Luis Enrique ha avuto il possesso palla e i primi minuti sono stati più intensi, entrambe le squadre visitano i padroni di casa con maggiori prospettive e brillano nel torneo Busquets e Chiesa nei più importanti senza di nuovo che segnare e separarsi clamorosamente . flusso di corrispondenza.

E’ successo poco dopo, la squadra di Mancini ha dimostrato fin dal primo tempo che negli spazi vuoti può creare problemi e in tal caso arriva in porta, prima su insistenza di Immobile e poi con un gran tiro di Chiesa (60 gradi) attraverso l’area dove fu collocato di fronte alla “Squadra azura”.

READ  Italia: 16 giocatori della nazionale da giocare nelle "finestre" (foto)
Fonte: ΑΠΕ / ΜΠΕ

L’Italia è stata eccellente in campo aperto, Chiesa era uno dei leader e faceva continuamente crepe, mentre Berardi era perfettamente mobile dal punto in cui è passato e poi in campo.

La Spagna ha raggiunto il pareggio con Morata all’80’ in un’ottima collaborazione che ha pareggiato il match a dieci minuti dalla finale.

Nulla è cambiato durante la normale durata della partita e, di conseguenza, ad entrambe le squadre sono stati concessi tempi supplementari.

La squadra di Luis Enrique sembrava avere più forza nella mezz’ora supplementare con Morata ma anche Gioriente ha avuto delle occasioni che fino all’intervallo del primo tempo supplementare non sono riuscite a cambiare nulla della partita.

La partita è andata sull’1-1, e dopo che i tempi supplementari si sono conclusi con il risultato, la vittoria e la qualificazione sono state giudicate nel processo di rigore, lì la squadra italiana ha vinto 4-2 e ha ottenuto una grande qualificazione. Olmo e Morata sbagliano gli spagnoli mentre l’unico rigore sbagliato da Locatelli è sulla sponda opposta.

Italia (Mancini): Donnarumma, Di Lorenzo, Bonucci, Chiellini, Emerson (74° Tolui), Barilla (85° Locatelli), Zorginho, Verratti (73 Pesina), Chiesa (107′ Bernardeschi), Impele (62, Belotti).

Spagna (Enrique): Simon, Athpilicueta (85° Gioriente), Garcila (109° Pau Torres), Laporte, Alba, Cook (70° Rodri), Busquets (106° Thiago), Pedri, F Torres (62° Morata), Oiratam Moreno), Olmo .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *