Italia: Fine stagione e futuro incerto per Franck Ribéry coinvolto in una rissa?

Franck Ribery sta bene. Coinvolto in una rissa generale lo scorso fine settimana ed espulso, l’attaccante francese (39) ha ricevuto una sola sospensione di gioco martedì.

La Salernitana sta lottando per mantenerla. A due giorni dalla fine del campionato italiano, la formazione allenata da Davide Nicola occupa la 17e posto con un punto di vantaggio sul Cagliari prima retrocesso. E se dovrà fare a meno dei suoi servizi durante la trasferta di sabato a Empoli, può contare per l’ultima partita di Serie A sull’ex giocatore di OM e Bayern Monaco, scampato a una pesante squalifica.

Nell’incontro da paura, domenica, contro il Cagliari, finito in pareggio (1-1), Franck Ribéry ha perso i nervi dopo l’apertura di punteggio della sua squadra (69e). Nel festeggiare il suo gol dal dischetto, Simone Verdi è stato spintonato da Gaston Pereiro che si stava riscaldando a bordo campo. L’atteggiamento dell’uruguaiano ha scatenato una grande colluttazione tra i giocatori, coinvolgendo in particolare Ribéry.

Mentre era un sostituto, il nativo di Boulogne-sur-Mer è saltato su Pereiro che ha afferrato per il collo prima di gettarlo a terra. Se i due giocatori sono stati rapidamente separati, Franck Ribéry ha ricevuto un cartellino rosso e ha rischiato molto. Alla fine ha quindi ricevuto una squalifica per una partita e una multa di 5.000 euro.

Se può aiutare il suo club a salvare il suo posto in Serie A, il futuro di Franck Ribéry è a dir poco incerto. A 39 anni, il nazionale francese, che ha giocato 22 partite in questa stagione, è in scadenza di contratto con la Salernitana e potrebbe decidere di riattaccare le scarpe al chiodo. A meno che non trovi un’ultima sfida. Ma prima di decidere farà di tutto per permettere alla squadra italiana di mantenersi.

READ  "Mio figlio mi ha detto che è stato trattato come un cane"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.