Il Messico si unisce all’alleanza nel 2024?

Il Messico si unisce all’alleanza nel 2024?

L’alleanza BRICS ha scelto di espandere il suo blocco nell’agosto 2023, invitando diversi nuovi membri tra cui Egitto, Iran e altri. Tuttavia, un paese che si dice sia interessato ad aderire ai BRICS è il Messico, che da allora ha interrotto qualsiasi partecipazione ai BRICS.

Prima del vertice di agosto, il presidente messicano Andrés Manuel Lope Obrador ha parlato delle voci secondo cui il Messico avrebbe chiesto di aderire ai BRICS. Nello specifico, il presidente ha detto: “Non parteciperemo a questo blocco, a questa assemblea”.

Da quando il presidente Obrador ha fatto questa dichiarazione, il Messico ha fatto ben poco per cambiare la sua posizione sull’adesione ai BRICS. Invece, il Messico ha scelto di continuare a rafforzare i legami con altre nazioni commerciali, tra cui Stati Uniti e Canada. Mentre i BRICS hanno l’obiettivo di sbarazzarsi del dollaro USA e inaugurare una nuova valuta globale, il Messico non sembra interessato a collaborare a questo progetto di de-dollarizzazione. Nel 2024, è improbabile che il Messico aderisca ai BRICS.

Leggi anche: BRICS: il Messico commenta la possibilità di aderire all’alleanza

Il Messico trarrà vantaggio dall’adesione ai BRICS nel 2024?

Fonte: Ismael Rosas | Gruppo Stambecchi | Barcroft Media | Immagini Getty

D’altro canto, il Messico trarrebbe alcuni vantaggi se aprisse la porta all’adesione ai BRICS. Ad esempio, il Messico avrà accesso a mercati più ampi e a un maggiore potere negoziale negli affari internazionali. Con il numero di paesi interessati e già partecipanti ai BRICS, l’economia del Messico avrà accesso a lavorare insieme ad altri grandi paesi d’oltre oceano.

Per quanto riguarda l’adozione della valuta BRICS, poiché l’idea è ancora nelle fasi iniziali, il Messico ha un po’ di tempo per decidere in che modo la nuova valuta influenzerà la sua economia. Ci vorrà molto tempo per speculare sulla decisione del paese di aderire e adottare la valuta, e non è affatto impossibile che il Messico cambi idea sull’adesione ai BRICS nel 2024.

READ  La dogana di Hong Kong arresta una donna di 51 anni sospettata di aver riciclato oltre 350 milioni di dollari di Hong Kong in 3 anni

Leggi anche: VeChain VET supera più di 900.000 titolari

Durante i colloqui di espansione, il ministro degli Esteri sudafricano Naledi Pandor ha affermato che il Messico è un candidato per aderire ai BRICS. Tuttavia, la decisione del paese di rafforzare i legami con gli Stati Uniti e altri oppositori dei BRICS alla fine ha alienato l’alleanza dal Messico.

Finora, l’adesione del Messico ai BRICS nel 2024 rimane improbabile finché il presidente Obrador resta al potere. Tuttavia, le elezioni generali messicane sono previste per l’estate del 2024. Pertanto, nuovi candidati con opinioni diverse sui BRICS potrebbero rappresentare un fattore decisivo per gli elettori. Non si può escludere una futura partecipazione del Messico ai BRICS, soprattutto ora che il blocco guadagna slancio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *