Il Mars Rover Team della Northeastern University vince la Canadian International Winter Challenge

Il Mars Rover Team della Northeastern University vince la Canadian International Winter Challenge

Ascolta questo articolo

Il Northeast Mars Rover Team ha conquistato la sua prima medaglia d'oro il mese scorso all'inaugurale Winter Canadian International Rover Challenge.  Foto di Matthew Modono/Northeastern University

Brock Chalmers, che studia informatica, e Jason Kobrin, che studia ingegneria meccanica, lavorano sul Mars Rover nella sala Richards Makerspace. Crediti: Matthew Modono/Northeastern University

Quando i leader studenteschi del Mars Rover Team della Northeastern University decisero di partecipare alla prima edizione della Canadian International Winter Challenge, pensarono che sarebbe stato un buon allenamento più di ogni altra cosa.

Non si aspettavano di vincere la competizione. Tuttavia, questo è esattamente quello che è successo.

La squadra della Northeastern ha portato a casa la medaglia d'oro Il mese scorso, ha sconfitto la McMaster University conquistando il primo posto con 237,71 punti contro i 137,13 di McMaster.

“È stato assolutamente enorme per noi in termini di morale del team”, ha affermato Brock Chalmers, uno studente del terzo anno presso la Northeastern University e responsabile dell'integrazione e del coinvolgimento del software per il Mars Rover Group. “Sembrava davvero che tutte le ore che avevamo dedicato nelle settimane precedenti avessero dato i loro frutti in qualche modo.”

È la prima vittoria nella competizione per Un club di sei anniche consiste di studenti che studiano informatica, ingegneria e scienze della vita.

Il team dell'università, composto da circa 50 studenti, ha lavorato duramente per sviluppare e replicare il loro ultimo veicolo robotico: Watney, Mark V.

Il veicolo pesa 50 kg (110 libbre), è dotato di un telaio in lega di alluminio 5052, sei ruote in nylon stampate in 3D, un braccio robotico con strumentazione di fine braccio (EOAT), un'unità di rilevamento a vita per la raccolta dei campioni e 14 telecamere di bordo .

canadese una gara È diviso in quattro sfide progettate per mettere i rover studenti in ambienti simulati simili ai compiti che un rover potrebbe dover completare mentre si trova su Marte. Ogni sfida è stata valutata utilizzando una scala di 100 punti.

READ  La startup Deel è diventata uno degli unicorni in più rapida crescita qui

Nella Arm Dexterity Challenge, ad esempio, gli studenti avevano il compito di controllare il braccio robotico del rover per ripristinare l'energia elettrica nel campeggio. Jason Kobrin, studente del quarto anno della Northeastern University e co-leader delle operazioni meccaniche per il gruppo Mars Rovers, ha spiegato che la sfida consiste nel guidare il robot attraverso quattro pannelli di controllo in cui il braccio robotico deve premere pulsanti e azionare interruttori.

Il braccio robotico del rover marziano della Northeastern.

Il braccio robotico del rover marziano della Northeastern. Crediti: Matthew Modono/Northeastern University

Un team del Nordest ridisegna il braccio robotico per renderlo più resistente

Delle quattro squadre partecipanti alla sfida, la Northeastern University ha ottenuto il punteggio più alto, guadagnando 49,49 punti.

Kobrin ha affermato che il team ha trascorso l'ultimo anno completando una riprogettazione del braccio del robot, che era uno dei punti deboli del veicolo durante le precedenti competizioni. Ora è uno dei maggiori punti di forza del rover. Il braccio del robot ha sei gradi di libertà e può trasportare carichi fino a circa 10 kg (22 libbre).

“Per migliorare questo aspetto, quest'anno abbiamo riprogettato il nostro braccio per utilizzare motori migliori e per essere complessivamente più facili da controllare”, ha affermato.

Kobrin ha detto che partecipando a queste competizioni e attraverso test regolari, la squadra è stata in grado di restringere i difetti del veicolo e migliorarne le capacità. Lavorando sul rover, gli studenti hanno anche l'opportunità di migliorare le proprie capacità.

“Ogni settimana si registra un miglioramento continuo”, ha osservato. “Che si tratti di aggiungere un nuovo pezzo di codice software [or] Sia che stiamo progettando un nuovo supporto per le nostre fotocamere, ogni piccolo miglioramento fa una grande differenza.

READ  Potrebbe Avatar e Star Wars segnalare un cambiamento nell'estenuante gameplay di gioco di ruolo di Ubisoft?

“Per tutti essere in grado di progettare e costruire questo robot per fare bene, ma anche per essere in grado di controllarlo in situazioni di alta pressione e raggiungere gli obiettivi che volevamo raggiungere, è davvero impressionante”, ha aggiunto Kobrin.

Il team ha pensato che l'evento di due giorni, ospitato a Niagara Falls, in Ontario, sarebbe stato un ottimo punto di partenza per testare le capacità della macchina prima che il team partecipasse all'imminente University Rover Challenge (URC) annuale. URC è la principale competizione studentesca per rover su Marte della Mars Society che si tiene presso il Mars Desert Research Center fuori Hanksville, Utah.

L'URC è un vecchio cappello per il gruppo, avendo partecipato alla sfida nel 2019, 2022 e 2023. La competizione è stata annullata nel 2020 e nel 2021 a causa della pandemia.

“Abbiamo partecipato a questa competizione pensando: 'OK, sfrutteremo questa opportunità per prepararci per l'URC'. Testeremo le cose per assicurarci che funzionino tutte”, ha detto Chalmers.

Collega le parti per la University Rover Challenge.

Gli studenti gareggeranno nella University Rover Challenge questa primavera. Foto di Matthew Modono/Northeastern University

Terreno impegnativo ed entusiasmo della squadra

La squadra ha ottenuto la sua migliore prestazione durante la Winter Cross Challenge, guadagnando 84,72 punti. Per la sfida, il veicolo doveva muoversi su un terreno insidioso e irregolare evitando gli ostacoli.

“Tutte le sfide prevedevano una certa guida del veicolo e lo spostamento su terreni difficili, ma questa sfida era interamente incentrata su questo”, ha detto Chalmers.

Con la vittoria assoluta, Chalmers ha detto che spera che i nuovi membri siano entusiasti di unirsi.

“La maggior parte delle persone del team ne hanno parlato con i loro amici e familiari e hanno parlato di ciò che facciamo, il che è davvero fantastico”, ha detto. “So che alcuni dei miei amici hanno espresso interesse ad unirsi alla squadra da allora. È molto emozionante avere qualcosa di cui parlare e avere qualcosa da mostrare per tutti gli sforzi che abbiamo fatto.

READ  I nuovi diffusori sottili del MIT potrebbero allineare il tuo soggiorno nel futuro

Annuncio sul sito web per registrarsi al Robotics Summit 2024.Impara da Agility Robotics, Amazon, Disney, Teradyne e molti altri.


Cesario Contreras, Università del Nordest.Circa l'autore

Cesario Contreras è un reporter di Northeastern Global News e si è occupato ampiamente di robotica. Questo articolo è stato ripubblicato con il permesso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *