Il lander su Marte InSight è attivo dalla modalità provvisoria dopo una tempesta di polvere

Il lander InSight della NASA su Marte è tornato alle normali operazioni dopo una pausa di circa due settimane a causa di una tempesta di sabbia regionale. Il lander è attualmente attivo, ma i suoi strumenti scientifici rimarranno spenti fino a quando non saranno accertati tutti gli effetti della tempesta di sabbia.

Marte è il luogo più polveroso del sistema solare, con una combinazione di bassa gravità dovuta alle sue piccole dimensioni e atmosfera sottile con molte correnti d’aria dovute ai cambiamenti di temperatura. Ciò significa che la polvere può essere facilmente sollevata dalla superficie e causare tempeste di polvere regionali o addirittura globali che i ricercatori stanno solo iniziando a capire. Ma più che una stranezza meteorologica, questo ha un effetto diretto sulle macchine sulla superficie del pianeta.

Questo selfie del lander InSight della NASA è un mosaico composto da 14 immagini scattate il 15 marzo e l’11 aprile – il 106° e il 133° giorno marziano, o sols, della missione – dalla Instrument Deployment Camera del veicolo spaziale situata sul suo braccio robotico. NASA/JPL-Caltech

Le tempeste di polvere causano problemi agli esploratori come InSight che si affidano ai pannelli solari per la loro energia in due modi. In primo luogo, la polvere nell’atmosfera filtra la luce solare già relativamente debole che Marte sperimenta, il che significa che c’è meno luce che raggiunge la superficie. In secondo luogo, la polvere si deposita sui pannelli solari e blocca ancora più luce. Questo è il motivo per cui le tempeste di sabbia hanno segnato la fine dei precedenti esploratori di Marte, come il longevo rover Opportunity che si è oscurato dopo una tempesta di sabbia regionale nel 2018, e anche perché il team dell’elicottero Marte Ingenuity ha scelto di ritardare il suo volo più recente.

READ  La scuola: in classe è iniziata la battaglia di matematica

Per mantenere gli esploratori come InSight il più a lungo possibile, gli ingegneri li mettono in modalità provvisoria quando sanno che si sta avvicinando una tempesta di polvere. Questa modalità minima disattiva tutti tranne i componenti essenziali del lander per conversare con il potere. All’inizio di questo mese, il team di InSight ha ricevuto un avviso dal Mars Reconnaissance Orbiter, un mezzo di osservazione in orbita attorno a Marte, che era in arrivo una tempesta di polvere e mettere il lander in modalità provvisoria il 7 gennaio.

In un aggiornamento del 19 gennaio, il team di InSight ha confermato che InSight era sopravvissuto alla sua pausa di quasi due settimane e si stava riaccendendo ora che la tempesta è passata. “InSight della NASA è uscito dalla modalità provvisoria e ha ripreso le normali operazioni, sebbene i suoi strumenti scientifici rimangano spenti. Sembra che i cieli si stiano liberando dalla polvere sopra il veicolo spaziale”, la NASA ha scritto. “Nelle prossime due settimane, il team della missione valuterà gli effetti dell’accumulo di polvere sulla potenza del lander”.

Raccomandazioni degli editori




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.