Il comandante dell’esercito somalo dice alle forze addestrate dall’Eritrea: preparatevi per un attacco di Al-Shabaab

Il comandante dell’esercito somalo dice alle forze addestrate dall’Eritrea: preparatevi per un attacco di Al-Shabaab

Il comandante dell’esercito somalo dice alle forze addestrate dall’Eritrea: preparatevi per un attacco di Al-Shabaab

Mogadiscio, Somalia Ai soldati appena addestrati in Somalia è stato chiesto di prepararsi mentalmente ed emotivamente per la campagna contro Al-Shabaab, in seguito all’attivazione di varie campagne militari in tutto il paese volte a neutralizzare i militanti su tutte le linee del fronte.

Il maggiore generale Ibrahim Sheikh Muhyiddin, capo delle forze di difesa dell’esercito nazionale somalo [SNA]Ha detto che le operazioni contro Al-Shabaab non si fermeranno presto finché i militanti non saranno “sconfitti nelle loro battaglie” in tutto il Paese. L’esercito è attualmente presente nella Somalia centrale e sta setacciando la zona dopo mesi di ritirata.

Il capo dell’esercito ha insistito sul fatto che i soldati addestrati all’estero, soprattutto in Eritrea, avrebbero avuto un compito enorme da svolgere nel rintracciare e neutralizzare il gruppo. Migliaia di soldati addestrati in Eritrea e Uganda sono poi tornati a casa per unirsi agli altri sul campo di battaglia.

“Preparate l’attacco contro Al-Shabaab per liberare il Paese”, ha detto durante il suo viaggio alla base dell’aeronautica somala a Mogadiscio, dove i soldati stanno subendo un ulteriore addestramento prima di essere inviati a terra per effettuare le operazioni.

Ha aggiunto: “Abbiamo il dovere nazionale di difendere la patria e i cittadini dall’aggressione di Al-Shabaab, e credo che abbiamo la capacità e l’abilità di liberare più aree dal gruppo. Vi avete affidato questo dovere per amore, patriottismo e sincerità.” Sono sicuro che ci riuscirai.”

Recentemente, la Somalia ha chiesto alle Nazioni Unite di fermare il previsto ritiro della Missione di transizione dell’Unione africana in Somalia [ATMIS] forze a causa di problemi logistici. Da allora la richiesta è stata approvata perché il Consiglio per la pace e la sicurezza dell’Unione africana ha accettato la richiesta.

Si prevede che almeno altri 3.000 soldati in servizio presso ATMIS lasceranno il paese mentre le forze di pace attuano il piano di transizione somalo. [STP] Ma ora bisognerà aspettare fino a dicembre. Si prevede che le forze dell’AMISOM trasferiranno completamente le responsabilità in materia di sicurezza all’esercito nazionale somalo entro dicembre 2024.

Si prevede ora che le truppe si spostino nel Jubbaland e negli stati sud-occidentali dove Al-Shabaab lo utilizza come sede temporanea per le sue operazioni contro le forze di sicurezza. I militanti combattono da 16 anni per rovesciare il fragile governo federale della Somalia, sostenuto dalle Nazioni Unite.

Garoowe in linea

READ  Nandi Ndayituah è preoccupato per la mancanza di pace in alcuni Paesi africani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *