I telefoni da gioco di nuova generazione aderiscono a un display 1080p con frequenze di aggiornamento di 144 Hz

Il Mercoledì 11 È stato lanciato con un display 2K, che indica il passaggio di Xiaomi dagli schermi 1080p ai suoi telefoni disponibili in commercio. Per alcuni, questo è un caso migliore di ritardo rispetto a nessun ritardo. Sfortunatamente, alcuni produttori potrebbero ancora attenersi alle schermate iniziali 1080p, in particolare quelle progettate per i giochi.

Secondo la Chinese Digital Chat Station, la prossima generazione di smartphone da gioco di produttori come Il sequestro (Magia rossa) E il ASUS (per favore) Avrà schermi 1080p. Aggiunge che mentre i loro schermi saranno a 1080p, la frequenza di aggiornamento sarà 144Hz o superiore.

Negli ultimi anni Black Shark 3 Pro Era uno dei pochi telefoni da gioco con un display 1440p e, ad essere onesti, per un telefono con uno schermo da 7,1 pollici qualcosa di meno sarebbe deludente. Guardando le informazioni sopra, c’è la possibilità che la risoluzione FHD + sia dietro di essa.

Il prossimo telefono Black Shark dovrebbe essere lanciato presto con un’estensione Snapdragon 888 Guaritore. Il CEO ce l’ha già Alte recensioni di telefoni Ma il display 2K probabilmente non fa parte dei suoi punti di forza. Il suo predecessore ha una frequenza di aggiornamento di 90Hz, quindi il salto a 144Hz dovrebbe essere evidente.

Il telefono Red Magic del 2021 dovrebbe arrivare in questo trimestre, mentre ASUS dovrebbe rivelare il ROG Phone 4/5 nella seconda metà dell’anno. Questi due dovrebbero avere anche il processore Snapdragon 888 di Qualcomm e dovrebbero anche avere una frequenza di aggiornamento di 144Hz o superiore. Red Magic 5S E il Telefono ROG 3 Entrambi hanno schermi a 144 Hz.

READ  Se non c'è connessione a Internet, perché un cucciolo di dinosauro appare su Google Chrome?

Non vedevi l’ora di mostrare 2k negli smartphone da gioco quest’anno? Fateci sapere cosa ne pensate del nuovo sviluppo nella casella dei commenti qui sotto.

Sii sempre il primo a saperlo: seguici!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *