I segnalibri di Safari non sono crittografati end-to-end anche se Apple afferma che lo sono

Fonte: Adam Oram / iMore

La scorsa settimana, Apple ha aggiornato un file documento di supporto Per indicare che lei I segnalibri di Safari erano Crittografia end-to-end (E2E). Ora lo stesso documento è stato aggiornato per dire di no, infatti non è affatto così.

menzionato per la prima volta prima Cammello, l’aggiornamento significa che i segnalibri di Safari sono ora elencati semplicemente come crittografati “in trasferimento e sul server”. Sebbene si tratti ancora di crittografia, non è esattamente lo stesso livello di crittografia che speravamo.

Ecco come Apple spiega la crittografia E2E sui suoi dispositivi.

La crittografia end-to-end offre il massimo livello di sicurezza dei dati. Su ciascuno dei tuoi dispositivi, i dati che archivi in ​​iCloud e associati al tuo ID Apple sono protetti con una chiave derivata da informazioni univoche per quel dispositivo, insieme al passcode del tuo dispositivo che solo tu conosci. Nessun altro, nemmeno Apple, può accedere alle informazioni crittografate end-to-end.

Se questo fa una differenza tangibile per la maggior parte delle persone è una questione di dibattito – nuovo iOS 15 Safari farà la differenza per la maggior parte delle persone, ma è sicuramente qualcosa da notare. Safari è senza dubbio Miglior Mac e Il miglior iPhone Riguardo al browser, ma non è ancora chiaro perché Apple abbia aggiornato il documento di supporto in primo luogo. È un cambiamento imminente, ma non è pronto o non dovremmo aspettarci affatto segnalibri con codifica E2E?

Ho contattato Apple per un commento sullo stato della crittografia e aggiornerò questo post se e quando risponderà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.