I ricercatori stanno valutando come le maschere interrompono la percezione dinamica del viso

Maschere (file)

Nell’ultimo anno circa, le maschere sono diventate una parte essenziale della nostra vita. Queste maschere sono l’unico modo per proteggersi dalla serie Corona. La seconda parte dell’epidemia è iniziata come il Coronavirus che ha cambiato il mondo. A questo punto le maschere continueranno a viaggiare con noi ancora per qualche mese.

I ricercatori della Ben-Gurion University in Canada hanno scoperto alcuni fatti interessanti sulle cause dei problemi per un individuo oltre al fatto che indossare queste maschere può proteggere dalle infezioni.

Il primo è identificare chi indossa la maschera. È stato detto che anche le persone famose non possono essere riconosciute indossando una maschera.

Allo stesso modo, il secondo è l’incapacità di riconoscere le espressioni facciali. Le espressioni facciali di solito non sono completamente visibili anche quando si guardano negli occhi. Quindi anche la comunicazione ne risente leggermente. È stato segnalato un nuovo sviluppo nel riconoscimento facciale.

Lo studio è stato condotto online con un ampio gruppo di 500 persone. I ricercatori affermano che il tasso di riconoscimento di una persona che indossa una maschera è diminuito del 15%.

Quelli di noi che lo sanno potrebbero passare inosservati. Alcuni estranei possono suonare familiari, dice Gallia Avedon, professore nel dipartimento di psicologia dell’università.

Poiché le maschere sono diventate parte integrante della vita umana, è necessario esplorare le implicazioni sociali e psicologiche di indossare una maschera, afferma la ricercatrice Janelle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.