I ricercatori hanno identificato più di 1.09.000 crateri effettivi sulla luna

Pechino, 26 dicembre. Un team internazionale di ricercatori ha identificato 109.000 crateri effettivi sulla luna utilizzando metodi di apprendimento automatico precedentemente non identificati.

Lo studio, condotto dai ricercatori della Jilin University, è pubblicato su Nature Communications.

I crateri efficaci sono la caratteristica più importante della superficie lunare e occupano la maggior parte della superficie lunare.

Gli ugelli con effetti irregolari e altamente degradati sono generalmente difficili da rilevare con i metodi di identificazione automatica convenzionali.

Come riportato dalla Xinhua News Agency, al fine di identificare e quantificare i pozzi, i ricercatori hanno applicato un metodo di apprendimento del trasferimento e addestrato reti neurali profonde con dati da pozzi predeterminati.

Combinando i dati raccolti dalla sonda lunare cinese Chang-1 e Chang-2, i ricercatori hanno identificato 109.956 nuovi crateri effettivi. Ha anche stimato l’età di 18.996 crateri scoperti di recente, con un diametro di oltre 8 chilometri.

Uno dei ricercatori, Yang Chen dell’Università di Jilin, ha affermato che il database Moon Crater è di grande importanza per la ricerca scientifica sulla luna.

Yang ha detto che la strategia adottata potrebbe essere implementata per aiutare a studiare il cratere, che fornisce suggerimenti affidabili per la ricerca planetaria.

Yang ha affermato che questo modello di ricerca è stato applicato per identificare piccoli crateri da impatto nel sito della sonda Chang-5.

– Janz

MNS / ANM

READ  Come vedere la NASA lanciare sabato il suo mega missile lunare SLS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *