I dirigenti di Apple parlano dell’iPad Air M1 e del Mac Studio nelle interviste

Apple ha introdotto diversi nuovi prodotti all’inizio di questo mese nel suo negozio Evento ‘Performance Sneak’inclusi iPad Air 5, Mac Studio e Studio Display. Ora che i clienti possono ottenere questi prodotti, alcuni dirigenti Apple hanno condiviso i dettagli in nuove interviste su come e perché sono stati creati.

iPad Air 5 con M1

Una delle più grandi sorprese del nuovo iPad Air 5 è l’aggiunta del chip M1 di Apple, introdotto per la prima volta con i nuovi Mac e poi aggiunto all’iPad Pro. Ha parlato Katie MacDonald, Marketing Product Manager di Apple per iPad Brian Tong e altri due creativi che usano l’iPad nella loro routine per spiegare il posto dell’M1 iPad Air nella scaletta.

Quando a MacDonald è stato chiesto perché avesse portato il potente chip M1 sull’iPad, ha rivelato che Apple ha tenuto d’occhio il modo in cui le persone usano l’iPad Air. La società ha osservato che la maggior parte di coloro che acquistano iPad Air “si rafforzano dall’ingresso [iPad] per fare di più”.

Il direttore di Apple ha rivelato che questi utenti non usano necessariamente l’iPad per lavoro professionale, ma vogliono hardware migliore per essere più creativi, giocare o utilizzare app avanzate come hobby. Con questo in mente, Apple ha deciso di portare la potenza del chip M1 a più utenti.

MacDonald ha anche parlato dell’iPad Pro, poiché entrambi i modelli Pro e Air ora hanno lo stesso chip. Apple ritiene che ci siano ancora persone che desiderano e necessitano di funzionalità disponibili solo su iPad Pro, come lo schermo più grande con ProMotion, connettività Thunderbolt, fotocamere avanzate per la realtà aumentata e più opzioni di archiviazione.

Sarà comunque l’esperienza ideale per le persone che desiderano il dispositivo più potente che possono ottenere in un dispositivo ultrasottile e leggero come l’iPad.

Mac Studio e Studio Display

Kate Bergeron, vicepresidente dell’ingegneria hardware di Apple, e Colin Novelli, direttore senior del marketing di prodotto di Apple, hanno parlato con GQ Informazioni sul tuo nuovo Mac Studio e Studio Display.

READ  Il giudice si rifiuta di rilasciare Valentine Menises su cauzione

Bergeron ha notato che ha lavorato su molti Mac nella sua carriera in Apple e che Mac Studio è il risultato di decenni di lavoro. Il vicepresidente dell’ingegneria hardware utilizza il primo Mac mini come esempio di un prodotto che quasi 20 anni fa ha aperto la strada a Mac Studio.

Grazie alla storia dei prodotti Mac, siamo stati in grado di prendere quei 20 anni fa che potrebbero sembrare carini per noi oggi, ma all’epoca erano rivoluzionari, e quindi imparare ogni piccola cosa di cui potevamo trarre vantaggio.

Kate Bergeron, vicepresidente dell’ingegneria hardware di Apple

Novielli, invece, vede in Mac Studio e Studio Display una risposta a come sono cambiati i processi lavorativi e informatici negli ultimi anni. Il chief marketing officer di Apple sostiene che “molte persone erano contente della loro esperienza con il laptop”, ma ora i consumatori vogliono una configurazione desktop con un “bellissimo schermo grande sulla propria scrivania”.

Quindi, oltre a soddisfare le esigenze dei consumatori più esigenti con Mac Studio, Studio Display consente a chiunque di espandere il proprio flusso di lavoro collegando qualsiasi Mac a un monitor. È interessante notare che, mentre le recensioni elogiano gli altoparlanti integrati dello Studio Display, i funzionari Apple affermano che la società avrebbe potuto posizionare altoparlanti più alti su di essi, ma il team ha dovuto trovare un equilibrio in modo che lo schermo non vibrasse sul tavolo.

Se lo fai in un supporto davvero solido, creerà uno schermo che si è già oscillato sul tavolo. Quindi i nostri specialisti del team audio utilizzano una tecnologia chiamata cancellazione della forza inversa in cui compensiamo effettivamente gli altoparlanti in modo che il sistema sia sorprendentemente stabile e assolutamente silenzioso quando vibra.

Tutti e due Studio Mac E il vista studio Disponibile ora nei negozi, con prezzi a partire da $ 1.999 per un Mac Studio e $ 1.599 per un monitor Studio. Assicurati di controllare le nostre interviste complete per maggiori dettagli sui nuovi prodotti.


Dai un’occhiata a 9to5Mac su YouTube per ulteriori notizie su Apple:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.