Guinness dei primati | Il centro scientifico sta cercando di registrare la più grande lezione nel fango

(Montreal) Domenica pomeriggio il Montreal Science Center ha provato a vincere il Guinness dei primati, il record per la più grande lezione del mondo. melma nel mondo, nell’ambito della mostra temporanea “The Science Behind World Records”.

Inserito ieri alle 17:04.

Clara con disprezzo
Stampa canadese

In tutto, 500 persone, bambini e adulti, sono state invitate a partecipare al seminario guidato dal chimico Yannick Bergeron, noto per le sue capsule scientifiche per la popolare rivista scientifica Les Débrouillards.

Il verdetto del Guinness World Records sarà annunciato lunedì mattina.

“Siamo rimasti piacevolmente sorpresi dall’entusiasmo per la nostra più grande lezione melma Nel mondo, il direttore del Science Center, Cybèle Robichaud, ha gioito in un’intervista telefonica. Penso che entro tre giorni non ci siano più biglietti rimasti. »

Ma perché scegliere un file melma ? Perché è “il preferito dai bambini!” M. ha spiegato.io Robichaud, ma è anche un esperimento chimico. “Mescoleremo i polimeri e creerà una sostanza che funzionerà e creerà un ponte per tenere insieme le catene polimeriche. […] C’è molta scienza dietro melma. »

Gli studenti saranno anche in grado di ottenere una risposta a domande come “Cos’è una reazione chimica?” “,” Perché è lì melma È troppo appiccicoso? e’ quali ingredienti si possono usare per realizzarla melma Speciale? »

Gli ingredienti per le ricette testate domenica sono stati forniti dal Dipartimento di Ingegneria Chimica dell’Ecole Polytechnique de Montreal.

Ivanhoe Demers, La Presse Archives

costruzione melma negli studi Giornalismo nel 2020

decodifica dei record

La mostra Science Behind World Records, in corso fino al 5 settembre, cerca di introdurre i giovani al metodo scientifico sfidandoli con 50 attività interattive.

READ  La superficie "piatta e rocciosa" di Marte è stata vista nelle immagini ad alta risoluzione pubblicate dalla Cina!

Quando si pensa al Guinness World Records, non si pensa a scienziati seri, ma “quello con le unghie più grandi, o quello che riesce a mangiare la maggior parte delle salsicce”, ha concordato la sig.io Robichaud.

Ma “è ovviamente molto rigoroso e quantificabile, e dobbiamo essere in grado di replicarlo, e deve anche essere quantificabile”. […] “Siamo davvero su misure rigorose che si avvicinano al metodo scientifico”, ha spiegato.

All’interno della mostra, “ci sono attività in cui ti affidi maggiormente alla memoria, alla capacità di notare, ma ovviamente hai anche più record fisici, come lanciare più palloni da basket su un ring in movimento in un solo minuto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.