California | Quando un’ape è un pesce

In California, alcune specie di api fanno parte del mondo ittico. Almeno questa è l’opinione della Golden State Court of Appeals, a causa della vaghezza dell’Endangered Species Act.

Inserito alle 8:00

Mathieu Perrault

Mathieu Perrault
Giornalismo

All’inizio del 2018 le organizzazioni ambientaliste hanno chiesto che quattro specie di bombi fossero elencate come in via di estinzione. Nel 2020, un tribunale lo ha stabilito impossibile, perché l’Endangered Species Act della California non copre gli insetti, ma solo uccelli, rettili, mammiferi e pesci.

lumaca

Wikimedia Commons

Monadinia Setosa

La nuova sentenza considera i bombi da inserire nella categoria dei pesci. Negli anni ’80 una lumaca selvatica (Monadinia Setosa) includendolo nella classe dei pesci, già estesa agli invertebrati marini.

Se un mollusco selvatico può essere considerato un pesce, lo può fare anche un insetto, secondo la Corte d’Appello della California per il 3° Distretto.

calabrone

Wikimedia Commons

Bombus occidentalis

Delle quattro specie recentemente protette in California (Bombus SuckleyiE il Franklini BomboE il Bombus occidentalis E il Bombo Croce), due vivono in Canada e anche lì sono considerati minacciati. La più fragile è l’ape occidentale (Bombus occidentalis), che ha un’autonomia di poche centinaia di chilometri. È stato visto l’ultima volta in Oregon nel 2006.

Le aziende alimentari che hanno contestato le protezioni per questi quattro bombi hanno annunciato che presenteranno ricorso alla Corte Suprema della California. “Utilizzeremo sicuramente questo precedente per proteggere altri insetti, in particolare la farfalla monarca”, afferma Deborah Seiler, dell’ONG ambientale Xerces.

Scritturale e intenzionale

La sentenza è un esempio di un dibattito legale più ampio negli Stati Uniti, secondo Lawrence Solom, un esperto costituzionale dell’Università della Virginia. «Abbiamo parlato molto degli originalisti o testualisti della Cassazione, che rifiutano qualsiasi interpretazione della Costituzione al di là delle parole esistenti, spiega il sig.e Salomone. Al centro del conflitto sul Roe v. valle [consacrant le droit à l’avortement]. Ma succede anche a livello statale. »

“A livello nazionale, ha raggiunto il picco negli anni ’50 e ’60. Per 40 anni, l’interpretazione testuale è diventata più importante sia a livello nazionale che negli Stati Uniti”, afferma Lawrence Sollom.

cambiare la legge

La costituzione è difficile da modificare, il che rende cruciale l’interpretazione delle intenzioni dei suoi autori. Ma in California, i Democratici controllano il Congresso e possono facilmente introdurre o rafforzare le leggi ambientali.

Non sarebbe più facile aggiungere gli insetti all’Endangered Species Act? “Agli intenzionali piace dire che se vuoi limitare la portata della legge, dovresti farlo in modo specifico”, risponde la signora.e Salomone.

Dighe e pesca in Quebec

In Canada, non è necessario classificare le api come pesci per proteggerle, secondo Anne-Sophie Doré, del Quebec Centre for Environmental Law. Crede che un parallelo sarebbe quello di utilizzare la legge federale sulla pesca per proteggere le specie lacustri che non vengono pescate commercialmente.

Me Parla con Dory Giornalismo Una recente sentenza in una causa canadese per la pesca e gli oceani contro il governo del Quebec, che ha modificato una diga nel lago Bullitt, sulla sponda settentrionale, ha causato l’abbassamento del livello del lago.

Negli anni ’80 e ’90 c’è stato un maggiore coinvolgimento della pesca e degli oceani per proteggere i pesci nei laghi, ma sotto il governo Harper siamo tornati a semplici protezioni per le specie commerciali, e quindi soprattutto in mare.

Hugo Tremblay è uno specialista in diritto ambientale dell’Università di Montreal

Tuttavia, quando ripariamo una diga su un lago, dobbiamo necessariamente avvisare la pesca e gli oceani, nonché il dipartimento ambientale della contea. »

READ  Allerta meteo: forti venti da sud-est e forti piogge in Corsica

Benoît Pelletier, un esperto costituzionale dell’Università di Ottawa, ritiene anche che il caso Lac Polette sembri implicare un maggiore coinvolgimento federale nelle questioni ambientali, come vediamo nel caso delle foreste decidue. In precedenza, “per le dighe, la pesca e gli oceani, si basava sul fatto che le autorità provinciali avrebbero protetto l’ambiente”.

leggi di più

  • 40%
    La percentuale di insetti impollinatori nel mondo che rischiano di scomparire

    Fonte: Piattaforma intergovernativa di politica scientifica sulla biodiversità e i servizi ecosistemici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.