Google potrebbe limitare i backup gratuiti di WhatsApp su Android

Google potrebbe essere in procinto di interrompere i backup gratuiti e illimitati della cronologia delle chat di WhatsApp per gli utenti Android tramite la sua piattaforma di archiviazione cloud di Google Drive.

Una nuova versione della beta di WhatsApp per Android mostra la prova che i backup illimitati stanno finendo nel prossimo futuro e che i backup gratuiti saranno di natura limitata.

Stringhe scoperte all’interno del codice sorgente di Android 2.22.4.8 da WABetaInfo includi testo come: “Limite di Google Drive in vigore” e “quota di backupq di gdrive raggiunta”, nonché indicazione di quando avverrà tale modifica. Viene fatto riferimento nel testo “Il limite di %1$s inizia a %2$s”.

WABetaInfo ha affermato di aver individuato qualcosa che era successo in una precedente versione beta di Android alcuni mesi fa, ma voleva aspettare che le prove venissero visualizzate nell’app prima di pubblicare informazioni sulla questione. Ora quella prova è apparsa. Ed è sotto.

Quota WhatsApp di Google Drive

Sembra che Google abbia intenzione di fare con i backup di WhatsApp ciò che ha già fatto con il proprio spazio di archiviazione di Google Foto, che inizialmente prometteva agli utenti backup gratuiti illimitati di foto e video ad una risoluzione elevata (ma non originale).

Non è chiaro di quanto spazio di archiviazione gratuito continueranno a beneficiare gli utenti di WhatsApp o se, come Google Foto, tutto ciò che è già caricato sul cloud è archiviato in modo sicuro e il limite si applicherebbe solo ai caricamenti futuri.

Potrebbe piacerti…

È possibile che WhatsApp inizi a contare sullo spazio di archiviazione di Google Drive e i limiti dipenderanno dalla quantità di spazio libero con cui l’azienda deve lavorare. È possibile che gli utenti debbano iniziare a stabilire la priorità se desiderano eseguire il backup solo di testi anziché di foto e video.

READ  Come connettere la tua console Xbox alla tua Xbox One o Series X | S.

Google deve ancora rilasciare dichiarazioni pubbliche sull’eventuale fine dei backup gratuiti. Tuttavia, questo era probabilmente nel post nel momento in cui ha iniziato a imporre restrizioni agli utenti della propria app Google Foto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *