Gli sviluppatori della nuova versione di The Witcher non hanno paura di rimuovere gli aspetti “cattivi, obsoleti e che necessitano di essere rifatti”.

Gli sviluppatori della nuova versione di The Witcher non hanno paura di rimuovere gli aspetti “cattivi, obsoleti e che necessitano di essere rifatti”.

Lo sviluppatore di Witcher Remake, Fool's Theory, non ha paura di cambiare aspetti dell'originale di CD Projekt Red che sono “cattivi, obsoleti e necessitano di essere rielaborati”.

Parla con Edge Magazine tramite GamesRadarIl CEO di Fool's Theory, Jacob Rokosch, ha chiarito che non tutte le parti del film del 2007 The Witcher appariranno nel remake atteso, anche se non ha fornito alcun dettaglio su cosa lo sarà e cosa non lo sarà.

“Prima di tutto, abbiamo bisogno di un'analisi onesta e umile di quali parti sono semplicemente difettose, obsolete e necessitano di essere ricostruite”, ha affermato Rokosch. Fool's Theory metterà simultaneamente in evidenza “le parti che sono fantastiche, che dovrebbero essere mantenute o che sono pietre angolari immediate di cui non è possibile eliminare”.

Il gioco originale di Witcher è un po' datato in alcuni punti rispetto agli standard del 2024, forse il suo titolo principale è il supporto di mouse e tastiera solo con combattimenti corrispondenti. Invece di controllare Geralt come facevano i giocatori in The Witcher 3, ad esempio, con il supporto del gamepad standard, il combattimento prevedeva di toccare i nemici e cronometrare gli attacchi successivi utilizzando meccaniche di gioco quasi ritmate.

Tuttavia, il suo ciclo di gioco complessivo è molto simile a quello di The Witcher 3. I giocatori generalmente seguono la storia in una nuova area e vengono presentate una serie di missioni principali da seguire. Sono disponibili anche missioni secondarie e contratti di mostri, che forniscono denaro e oggetti utilizzati per potenziare abilità, equipaggiamento e pozioni.

The Witcher Remake renderà il gioco originale open-world, e quindi più in linea con The Witcher 3, anche se quest'ultimo gioco avrà più di dieci anni al momento del lancio del remake. Si sa poco al riguardo, tuttavia, nonostante sia stato annunciato nell'ottobre 2022, il gioco è ancora in fase iniziale di sviluppo e non verrà rilasciato prima di qualche anno, nonostante il doppiatore di lunga data di Geralt, Doug Cockle, sia ansioso di tornare.

READ  Microsoft Teams presto funzionerà meglio sui dispositivi più economici

Ryan Dinsdale è un reporter freelance presso IGN. Parlerà di The Witcher tutto il giorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *