Gli astronomi hanno scoperto dagli asteroidi di Paarl

I membri del team “Sirius” Bârlad, che hanno preso parte a un’interessante campagna di scoperta di asteroidi organizzata in tutto il mondo, hanno tutte le ragioni di essere orgogliosi. Bogdan Lazano ha fatto una scoperta provvisoria, e Alexandro Vettomano e Theodore Euraco hanno fatto una scoperta preliminare.

Pochi giorni fa, astronomi senza frontiere e l’International Astronomical Research Cooperation (IASC), organizzatori della Asteroid Discovery Campaign 2020, svoltasi tra il 14 aprile e il 12 maggio, nell’ambito del programma del Mese Astronomico Internazionale, hanno annunciato i risultati dei partecipanti che hanno cercato gli asteroidi. Cioè, delle 30 squadre di alunni e studenti di tutto il mondo, otto provengono dalla Romania. Tra questi ci sono il team Parlad dell’Associazione Astronomica “Sirius” (AAS), sotto il coordinamento del professor Ioan Adam, che consisteva nella seguente formazione: Vlad Alexandru Lazano, Bogdan Constantin Lazano, Alexandru Vittomano, Theodor Eurico, Daniel Staiko e Cosmin Gabriel Hericoque.

In totale, gli astronomi dilettanti delle 30 squadre hanno fatto 7 scoperte provvisorie e 96 scoperte iniziali. Tutti sono stati congratulati per i loro risultati dal Coordinatore dello IASC Cassidy Davis della Scuola olandese di Scienza e Dipartimento di Astronomia di Matematica e Astronomia all’Università Hardin Simons. Il motivo di orgoglio è il fatto che anche i membri del Team Sirius Parlad hanno contribuito a questi risultati.

L’anno che si chiude presto segna per i membri della Società Astronomica “Sirius” un aumento della partecipazione a progetti internazionali di astronomia e il raggiungimento di notevoli risultati. Le campagne di ricerca sugli asteroidi sono l’obiettivo principale dello IASC, una tale “campagna” è un evento di un mese in cui le squadre cercano gli asteroidi “, ha affermato il professor Ewan Adam, presidente di AAS Bârlad.

READ  Gli scienziati hanno scoperto nello spazio potenziali "porte" per regioni remote dell'universo

I risultati registrati dal team Sirius sulla base delle serie di immagini ricevute dagli organizzatori sono i seguenti: Bogdan Lazanu – scoperta provvisoria; Alexandru Vrutămanu e Teodor Iurașcu – rilevazione preliminare. La rilevazione iniziale è la prima osservazione originale di un nuovo asteroide. L’asteroide deve essere osservato di nuovo. Per i prossimi 7-10 giorni. Se osservato di nuovo, il rilevamento verrà temporaneamente modificato dal Minor Planet Center (MPC). I risultati degli asteroidi posizionati temporaneamente vengono conservati nel database MPC per molti anni, fino a quando non ci sono abbastanza osservazioni per determinare l’intera orbita. Il processo di solito varia da 6 a 10 anni, momento in cui l’asteroide è numerato e indicizzato dall’Unione Astronomica Internazionale. Gli asteroidi numerati possono essere nominati dai loro scopritori. L’asteroide che è stato scoperto nelle immagini analizzate da Bogdan Lazano porta attualmente il simbolo SAA0005 “, ha dichiarato il presidente dell’AAS Bârlad.

Ha sottolineato che i membri di Sirius sono molto lieti di avere il privilegio di partecipare con il Comitato permanente inter-agenzie al progetto di ricerca sugli asteroidi, che è stata un’attività unica e interessante a supporto degli studi condotti dalla comunità scientifica internazionale nel campo della ricerca e della scoperta di asteroidi. , Utilizzando i dati raccolti dai principali osservatori mondiali. Durante la campagna, ogni squadra ha ricevuto set unici di immagini con parti del cielo e ha cercato asteroidi utilizzando il programma Astrometrica. Ogni serie di immagini lungo l’eclittica è stata scattata utilizzando il telescopio di 1,8 metri di diametro dell’Università delle Hawaii (Pan-STARRS) e inviata a ciascuna squadra poco dopo la loro creazione. Le misurazioni sono state registrate in un report inviato allo IASC.

READ  Il ragazzo stava girando decine di migliaia di maniglie al mese. Qual'era il risultato?

Vale la pena notare che ogni anno 2.100 team provenienti da oltre 80 paesi partecipano a questa campagna di scoperta di asteroidi. Dalla prima ricerca condotta nell’ottobre 2006, sono stati scoperti più di 1.500 asteroidi e 62 asteroidi contati dall’Unione Astronomica Internazionale (Parigi). Il team “Sirius” vuole anche partecipare alle prossime campagne nella ricerca di asteroidi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *