Frane dovute a forti piogge a Heraklion – Corfù in caso di emergenza

ekriti.gr

La grandine, tonnellate di fango ma anche fiumi quasi pieni, hanno portato una nuova ondata di maltempo a Creta

Le aree nella parte meridionale dell’unità territoriale di Heraklion sono state colpite da un’ondata di maltempo che ha fatto sentire la loro presenza a Creta nelle prime ore del mattino.

Secondo il vice governatore regionale di Heraklion Nikos Sirigonakis, negli insediamenti dei comuni di Festus, Gortina e Minoa Pediados, forti piogge hanno causato frane in diversi punti, come la strada da Arcalokuri a Fiano all’altezza del ponte Eno fino alla strada da Vagionia a Lenta mentre enormi quantità di acqua – come ha detto Syrigonakis – stanno scendendo materiali dalle montagne della regione di Kamares dove ci sono macchine per recuperare il problema che si è creato.

In balia della pioggia torrenziale c’è l’area dell’Arkalochori Exhibition Centre dove vivono ancora 35 persone nelle tende allestite nel cortile.

Il video pubblicato dall’archimandrita Agathangelos Gianarakis dell’arcidiocesi di Arkalochouri, Castelli e Tipico Vianos.

In precedenza c’era un problema sulla strada per Achentria che è stato finalmente risolto, mentre le macchine stanno attualmente lavorando alla rimozione di materiale dalla rete stradale nella zona di Martha del comune di Vianos.

“Al momento è tutto sotto controllo, c’è vigilanza e coordinamento dei servizi e dei comuni”, ha affermato il vice governatore di Heraklion, e ha assicurato che tutti i servizi saranno vigili, poiché gli eventi meteorologici estremi dovrebbero continuare domani.

Nelle stesse aree è stata registrata in precedenza la grandine che, secondo il sig. Serigonakis, ha causato problemi negli oliveti, poco prima dell’inizio della raccolta delle olive.

READ  Rakuten Viber funziona con Snap e porta gli obiettivi AR nella sua app di messaggistica

Il vicegovernatore di Heraklion ha invitato i cittadini a evitare viaggi non essenziali e a prestare attenzione.

neakriti.gr

Materiale fotografico dal villaggio di Vorizia

?

Molti torrenti nel centro storico di Rethymno sono stati trasformati in “alluvioni” a causa della persistenza della forte tempesta.

Rethymno: A 51 mm d’acqua, in mezz’ora

Piccoli problemi ma in molte parti della città di Rethymnon, hanno causato la pioggia caduta a Rethymnon con il livello dell’acqua che ha raggiunto i 51 mm in appena mezz’ora. Come ha affermato il capo di DEYAR presso APE BPE, “…è stata una piccola alluvione con forti piogge che cadevano foglie, per spostare materiali deperibili, e sebbene i pozzi siano stati puliti in pochi minuti, abbiamo avuto il fenomeno dell’allagamento”.

I problemi sono stati risolti in breve tempo e il problema più grande è stato affrontato dalle strade a bassa quota della strada e della zona come Arcadio Street e Arabatzooglu. “Al momento è in corso un processo di pulizia dei pozzi in modo che non ci siano problemi con una nuova intensità di pioggia. Ma ripeto, i pozzi sono stati completamente puliti”.

Corfù: l’isola è stata “tagliata” in due da una forte pioggia

A Corfù è stato dichiarato lo stato di emergenza a causa del maltempo che ha colpito l’isola. La notizia è stata confermata ad APE-MPE dal Vice Governatore Regionale dell’Unità Regionale di Corfù, Costas Zorbas.

Allo stesso tempo, a causa delle condizioni meteorologiche avverse, tutti i livelli di istruzione primaria e secondaria nell’intero territorio dell’Unità regionale di Corfù rimarranno chiusi domani venerdì.

Molte delle strade della rete regionale e nazionale di Corfù, che sono riuscite a fermare il traffico, sono diventate fiumi a causa delle forti piogge.

READ  Rigorose misure di sicurezza da rivedere il 25 marzo

Forti forze dei vigili del fuoco, nel Missongi e Moretika, stanno cercando di liberare molti automobilisti che sono rimasti congelati o travolti dal torrente in piena dopo le piogge torrenziali che hanno colpito Corfù nel primo pomeriggio. Secondo le informazioni di APE-MPE, gli uomini dell’EMAK stanno assistendo all’operazione di salvataggio, così come un elicottero del Centro di coordinamento di ricerca e salvataggio del settore dell’aviazione (EKSED / AT).

Le chiamate ricevute dai vigili del fuoco dell’isola hanno infatti superato le 300 chiamate, mentre l’acqua, secondo le ultime informazioni, ha allagato molte abitazioni in zone specifiche, senza conoscerne fino ad ora il numero.

enimerosi.com

Il traffico è svolto da veicoli deviati nella zona dei Freuni per chi si dirige a Corfù Sud ea Messonghi per chi si sposta a Corfù Centrale.

Allo stesso tempo, una parte del muro che circondava l’Associazione di ginnastica di Corfù nel cuore della città è crollata, fortunatamente senza vittime, poiché lo stadio era vuoto.

Il forte vento da sud che ha soffiato sull’isola è riuscito a sradicare un albero la cui caduta ha causato problemi alla rete stradale regionale nella zona di Agia Ekaterini, nel centro di Corfù.

Allo stesso tempo, si sono verificati gravi problemi all’aeroporto “Ioannis Kapodistrias”.

Come ha dichiarato all’APE-MPE il capo della CAA Staff Association di Corfù, Dimitris Roussos, “nelle ultime due ore, sette aerei provenienti dall’estero, in particolare dall’Inghilterra, dall’Italia e dall’Irlanda, non sono riusciti ad atterrare sull’isola”. I quattro sono sbarcati ad Atene, due a Preveza e uno a Prairie, in Italia.

Per quanto riguarda gli itinerari dei traghetti, secondo le ultime disposizioni dell’Autorità Portuale di Corfù, a causa di eventi meteorologici avverse, verranno effettuati solo itinerari con navi chiuse, almeno fino al pomeriggio.

READ  “Vedono” l'export aumentare del 3,3% nel 2021

Secondo la direzione della polizia di Corfù, “A causa delle attuali condizioni meteorologiche e delle frane che hanno causato, il traffico sulla strada provinciale Agioi Deka per Stavros è stato recentemente interrotto, mentre in precedenza era stato interrotto il traffico sulla strada nazionale Gyros Achilio e Eparchia – Lefkimi da Distretto di Perama a La zona di Benitses.Il traffico è svolto da veicoli deviati nella zona dei Freuni per chi si dirige verso Corfù Sud e a Messonghi per chi si dirige verso Corfù Centro”.

Fonti: ΑΠΕ-ΜΠΕ, enimerosi.com, neakriti.gr, cretalive.gr, Ρέθεμνος

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *