Durante Eurovision 2022, l’Italia ha impedito gli attacchi informatici russi

Yara Nardi tramite Reuters La Kalush Orchestra, l’ensemble ucraino che ha vinto il concorso Eurovision 2022.

Yara Nardi tramite Reuters

EUROVISION – La Russia voleva destabilizzare l’Eurovision? Secondo le autorità italiane, l’European Singing Contest è stato preso di mira da diversi attacchi informatici da parte di hacker russi durante le semifinali di martedì 10 maggio e poi durante la finale di sabato 14 maggio che si è svolta a Torino.

“Gli intrusi hanno cercato di infiltrarsi, ma l’attivazione di una sala operativa h24 dedicata all’evento con il personale del Centro Nazionale Cyber-Attacchi della Polizia Postale e delle Comunicazioni ha permesso di neutralizzare e respingere gli attacchi”, scrive la polizia. Twitter.

agenzia di stampa britannica Reuters Spiega che la polizia ha impedito diversi attacchi da parte del gruppo “Killnet” e di un gruppo affiliato chiamato “Legon” durante le esibizioni degli artisti e durante le votazioni. Le autorità hanno anche raccolto informazioni dal gruppo di hacker su Telegram per cercare di localizzarli.

Mercoledì 11 maggio Kilnet ha già rivendicato un attacco ai messaggi crittografati contro diverse istituzioni italiane, tra cui il Senato e l’Istituto Superiore di Sanità, ha riferito l’ANSA.

Nonostante il tentativo della Russia di interferire, l’Ucraina ha vinto in gran parte la 66a edizione della competizione con il gruppo Kalush Orchestra e il suo titolo. Stefania. Segue il britannico Sam Ryder astronauta Lo spagnolo Chanel con Slovacchia Mo.

Vedi anche su The Huffpost: Eurovision 2022: Dietro ‘Fulenn’, di Alvan & Ahez, la leggenda di Katell Gollet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.