“Dovresti mettere una telecamera sul robot”

“Dovresti mettere una telecamera sul robot”

Vai dietro le quinte con SISU Cinema Robotics per le immagini esatte che i loro “cinebot” possono realizzare.

È stato a una fiera di ingegneria e automazione quando un operatore video ha suggerito alla SISU di mettere una telecamera su uno dei loro bracci robotici programmabili esistenti.

Improvvisamente, l’idea alla base Robotica Cinematografica SISU Ora vende una gamma di “cinebot”, bracci robotici di controllo del movimento programmabili in modo efficace che possono contenere telecamere cinematografiche e ottenere movimenti ripetibili e riprese spesso impossibili.

Hai visto i risultati delle riprese con questi robot cinematografici in molti spot pubblicitari, in cui pezzi di cibo volante che si muovono lentamente riempiono lo schermo, ad esempio, o in programmi TV o film per una varietà di riprese elaborate. I principali punti di forza di SISU per i robot, oltre a consentire quelle fantastiche riprese nella fotocamera che gli operatori umani non possono necessariamente fare, è che possono essere configurati e programmati molto rapidamente sul posto o sul posto.

Ma come funzionano i cinebot? Abbiamo chiesto al team SISU Cinema Robotics di scomporlo.

La tecnologia dietro i robot

SISU ha tre diversi robot (C14, C20 e C31) in tre diverse dimensioni, costituiti dall’unità del braccio stesso, una scatola del trasformatore e una base o qualsiasi binario. Le lunghezze del braccio vanno da 1,4 m a 3,1 m. “I nostri sistemi vengono forniti con il robot su una base o su un binario”, spiega Michael Morgan, Chief Marketing Officer SISU. “Sono tutti bracci a sei assi, quindi hai il controllo completo sulla posizione e sulla rotazione, con sei gradi di libertà.”

Per controllare i robot, SISU utilizza sia una configurazione tablet che stick. “Puoi muovere il robot con il bastone e poi programmare i movimenti con il tablet”, dice Morgan. “Con lo stick, c’è un grilletto su di esso e lo premi come se stessi effettivamente tenendo la fotocamera. Quindi qualunque cosa tu faccia con la tua mano, la fotocamera ti seguirà. C’è anche un joystick, proprio come se stessi guidando la telecamera come faresti in un videogioco. Il sistema sa sempre dov’è Stick, indipendentemente da dove ti trovi. Puoi spostarti o spostarti dall’altra parte del set e lui lo sa. Non devi mai ripensarci. “

READ  Blue Zoo MoPo viene lanciato con il supporto di Epic Megagrant
Incontra la famiglia dei robot.

L’idea è di posizionare la videocamera dove vuoi, quindi puoi impostare un fotogramma chiave sul tablet sulla tua timeline. SISU ha sviluppato un software interno, chiamato SISU Lab, che consente l’interazione tra una bacchetta, un robot e un tablet.

“Esistono quindi modi per importare file, ad esempio, da Maya per recuperare i movimenti”, aggiunge il vicepresidente della SISU Jeremy Allen. Più importazione ed esportazione FBX. Puoi esportare file FBX che possono quindi essere utilizzati in Blender, After Effects, lo chiami tu, per ottenere questi dati sulla posizione per la fotocamera. Oppure puoi farlo in un altro modo. Puoi creare un percorso per la telecamera in uno di questi programmi, ad esempio Maya, importarla nel laboratorio SISU e quindi eseguire quell’animazione nella vita reale su un robot”.

Prepara il bastoncino e la tavoletta.

I robot SISU più piccoli possono trasportare una fotocamera (o ovviamente altre apparecchiature come le luci) che pesano fino a circa 16 kg e il più grande fino a 20 kg. “Inseriamo regolarmente RED KOMODO, ARRI LF e anche le telecamere Phantom”, osserva Brian Altham, consulente e consulente SISU. “Le fotocamere Sony stanno diventando popolari anche sui robot.”

L’obiettivo di SISU con i loro robot cinematografici è sempre stato quello di renderli abbastanza autonomi e il più portatili possibile per una configurazione e un funzionamento rapidi. Altham, che ha lavorato per molti anni in una serie di produzioni hollywoodiane, ricorda la sfida di girare con il controllo del movimento. “Dieci anni fa, se qualcuno mi avesse detto che era in arrivo una ripresa con controllo del movimento, avrei pensato: ‘Okay, è un giorno programmato’. Ci sono passato molte volte. Ma con SISU e il modo in cui puoi portare il robot e usare il bastone, riposizionare il braccio dove vuoi, puoi fare diversi colpi in un giorno.

READ  Due direttori di ricerca si occupano di ricerca ambientale e tecnologia digitale

Robot in azione, inclusi gli effetti visivi

Tra spot pubblicitari, film indipendenti, scene d’azione e persino momenti “glam bot”, i cinebot SISU hanno trovato diversi usi ultimamente. Ciò include il mondo degli effetti visivi e della produzione virtuale. Ad esempio, i cinebot, attraverso le loro funzionalità di Live Link con Unreal Engine, hanno un processo di visualizzazione su LED wall. Sono stati anche usati per sparare a vari passaggi di controllo del movimento per aiutare a costruire oggetti e tessere.

“Di recente è stato utilizzato in uno spot pubblicitario per la Toyota”, dice Allen, “durante le riprese notturne e le persone che scendevano dall’auto erano completamente vestite di neon”. Hanno preso 20 delle comparse che avevano sullo sfondo e hanno eseguito la stessa mozione cinque volte, ovvero, prendi 20 persone, falle iniziare qui, correre qui, poi rimetterle in una posizione diversa, mescolarle e farle correre Ancora. Quindi falli correre di nuovo e fai lo stesso movimento. Metterli a strati fa sembrare 20 come 100. Quindi all’improvviso, invece di doverne avere altri 100, ti servono solo 20″

Riprese con Cinebot SISU su un video musicale.

Nel frattempo, Ember Films ha utilizzato il robot SISU per filmare le scene della serie Apple TV+ pianeta preistoricospiega Morgan. “Hanno utilizzato uno strumento di importazione FBX che abbiamo utilizzato e abbiamo usato Maya per animare un dinosauro che mangia. Poi hanno costruito una testa di dinosauro che è stata posizionata sul robot e l’hanno filmata con la telecamera mentre faceva quel movimento che sembra più realistico che se fosse stato fatto in computer grafica.”

Il team SISU ritiene che non ci sia quasi fine a dove appariranno i cinebot. Voglio dire, nell’ultima metà dell’anno abbiamo messo un robot in India, che è il nostro primo robot lì. Era per le riprese di Bollywood con uno dei loro più grandi attori. Alcune delle scene d’azione che stavano girando con il robot erano in posizione su una spiaggia – il modo in cui le persone li usano Ultimamente è stato molto diverso.”

READ  Presentazione delle nuove bombe Samsung! - Notizie di tecnologia

SISU sarà al NAB ad aprile, collaborando con MagicBox per presentare il MagicBox Mobile Virtual Production Superstudio Gen 2.0 utilizzando i robot SISU. Lo trovate allo stand C8045.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *