Deadpool 3: Il libro rassicura i fan dopo che il film è passato alla Disney

Secondo lo sceneggiatore di Deadpool 3, la scomparsa del film sponsorizzato dalla Disney sin dall’acquisizione della Fox nel 2019, non avrà alcuna influenza sull’identità e sul lato irriverente del personaggio.

Nessun cambiamento di personalità. Gli sceneggiatori Rhett Reese e Paul Wernick, che stanno attualmente lavorando a Deadpool 3 – che sarà diretto da Sean Levy (Free Guy) – hanno voluto rassicurare i fan che temono di vedere il loro eroe preferito diventare una versione sbiadita di quello che era dopo essere stato acquistato dalla Disney. Volpe nel 2019.

Secondo loro, il personaggio incarnato da Ryan Reynolds manterrà tutto il suo sapore, battute audaci e scene sanguinolente. “Le persone alla Disney sono abituate a fare le cose a modo nostro e noi siamo abituati a fare le cose a modo nostro. Quindi ci sono differenze. Ma ciò che è incoraggiante è che la Marvel è stata straordinaria nel supporto che hanno dato. Vogliono lasciare Deadpool essere Deadpool, sai? Potrebbe essere uno scherzo. In particolare quando ci viene detto che “questo va troppo oltre” e può succedere, ma in questo momento è solo un incoraggiamento”, dice Rhett Reese al sito statunitense. elenco di riproduzione.

Gli sceneggiatori si stanno assicurando che il film mantenga la sua valutazione tabù per i bambini sotto i 17 anni dall’altra parte dell’Atlantico. “Nessuno ce lo ha detto. E stiamo lavorando per mantenere quella valutazione. Ci piacerebbe che fosse così, è sempre stato così e non credo che cambierà”, afferma Rhett Reese.

READ  Dallo studio è emerso che il Coronavirus circola in Italia da settembre 2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.