Dalla Corea del Sud all'Africa: noi abbiamo la tecnologia, tu hai i minerali, parliamo

Dalla Corea del Sud all'Africa: noi abbiamo la tecnologia, tu hai i minerali, parliamo

(Immagini Tetra/Immagini Getty)

  • La Corea del Sud desidera vedere l’Africa come un fornitore di minerali vitali per le sue industrie ad alta tecnologia.
  • In Corea del Sud Al primo vertice con i paesi africani, la Banca africana di sviluppo ha chiesto al paese di investire di più in essa Energia verde e altri campi vitali.
  • La Corea del Sud raccoglierà circa 266 miliardi di Rand per le aziende coreane che vogliono investire in Africa e aumentare gli aiuti al continente.

Cina, Russia e Stati Uniti desiderano assicurarsi minerali rari nel continente africano.

La Corea del Sud ha offerto un’alternativa alla partnership con qualcuno di loro.

La Corea del Sud è leader nelle “industrie avanzate” e l’Africa è “una regione di importanza globale per le riserve minerali vitali”, secondo un annuncio del vertice inaugurale Corea-Africa di questa settimana. La dichiarazione del vertice afferma che l'incontro richiede “una cooperazione reciprocamente vantaggiosa e uno scambio di conoscenze”.

La Corea del Sud non ha quasi alcun investimento nel continente, ma il vertice, tenutosi sul tema “Il futuro che creiamo insieme: crescita condivisa, sostenibilità e solidarietà”, ha attirato 48 paesi rappresentati da almeno un ministro, con una schiera di presidenti e re . . Tra questi c’è anche il presidente keniota William Ruto, che lo ha affermato l’anno scorso Era contrario alla convocazione dei leader africani nelle capitali mondialima ha fatto il viaggio a Seoul.

La Corea del Sud ha annunciato che raccoglierà circa 266 miliardi di rand (14 miliardi di dollari) in crediti all’esportazione per le aziende coreane disposte ad avventurarsi in Africa, fornendo allo stesso tempo 190 miliardi di rand (10 miliardi di dollari) in aiuti entro il 2030.

READ  Pandora Papers: у Путіна знайшли активи у Монако. Про що йдеться у розслідуванні офшорів

Il vertice ha deciso di stabilire un dialogo tra Corea e Africa sui minerali critici – in un momento in cui gli Stati Uniti stanno cercando di riscrivere l’African Growth and Opportunity Act (AGOA) per includere un accordo sui minerali critici.

Gli Stati Uniti stanno cercando – Stimolare gli investimenti non cinesi Sia nell’estrazione mineraria che nella lavorazione nei paesi africani ammissibili che dispongono di importanti riserve di minerali che gli Stati Uniti e altri attualmente ottengono dalla Cina.

Le richieste dell'Africa

I leader africani sono arrivati ​​a Seul con la propria agenda.

Il dottor Akinwumi Adesina, presidente della Banca africana di sviluppo, ha affermato che la Corea del Sud ha contribuito con quasi 15 miliardi di rand a progetti bancari dal 1982, ma è necessario fare di più.

“Per mostrare solidarietà con l'Africa, per il futuro che creiamo insieme, vorrei chiedere alla Corea di rafforzare questo vertice Corea-Africa accettando di reindirizzare i DSP (Diritti speciali di prelievo) alla Banca africana di sviluppo”, ha affermato.

Tra le altre richieste avanzate dalla Banca africana di sviluppo c'è che la Corea del Sud contribuisca alla diciassettesima ricostituzione del Fondo africano di sviluppo.

Adesina ha inoltre chiesto alla Corea del Sud di sostenere l’Alleanza per le infrastrutture verdi in Africa (AGIA), istituita dalla Banca africana di sviluppo, da Africa 50 e dall’Unione africana, per mobilitare 190 miliardi di rand di capitale privato per le infrastrutture verdi in Africa.

La Corea del Sud è pronta a dimostrare il proprio impegno. Seoul e la Tanzania hanno concordato un prestito agevolato del valore di 48 miliardi di rand, per finanziare importanti miglioramenti al sistema sanitario di Zanzibar.

READ  Dai un'occhiata alle diverse uniformi delle scuole superiori pubbliche in 11 paesi del sud-est asiatico!

Un accordo di natura simile del valore di 1 miliardo di dollari è stato concluso con l’Etiopia per finanziare progetti scientifici e tecnologici, sviluppo urbano, infrastrutture e sanità.


L'ufficio News24 Africa è sostenuto dalla Fondazione Hanns Seidel. Le storie prodotte attraverso l'Africa Desk e le opinioni e dichiarazioni che possono essere qui contenute non riflettono quelle della Fondazione Hans Seidel.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *