ciottoli, sabbia… Spiagge saccheggiate durante l’estate

ciottoli, sabbia… Spiagge saccheggiate durante l’estate

Pubblicato

Durata del video: 1 minuto.

Francia 2

Articolo scritto da

Francia 2 – C. Guyon, S. Feydel, K. Johnson

Televisioni francesi

In Sardegna è vietato raccogliere sassolini o sabbia dalle spiagge. Questi materiali forniscono protezione contro l’innalzamento del livello del mare.

La Sardegna offre una cornice da sogno per le vacanze. Ma potrebbe trasformarsi in un incubo per un turista francese, arrestato dalla dogana italiana martedì 29 agosto. Stava cercando di lasciare l’isola con nella sua auto 41 chili di sassolini di tutte le dimensioni. Rischia una multa tra i 500 e i 3mila euro. Dal 2017 in Sardegna è vietato raccogliere sassolini, sabbia o conchiglie. Tuttavia, quest’estate i sequestri si sono moltiplicati.

Un saccheggio che ha delle conseguenze

Da 25 anni l’Italia vieta l’accesso alla famosa spiaggia di sabbia rosa di Budelli. In effetti, il saccheggio delle spiagge non è privo di conseguenze per l’ambiente. “Le spiagge, siano esse di ghiaia o di sabbia, sono la migliore protezione contro l’innalzamento del livello del mare”, spiega Éric Chaumillon, ricercatore del CNRS presso il laboratorio Litorale, Ambiente e Società. In Francia, le estrazioni di materiali sono limitate o vietate quando rischiano di compromettere l’integrità delle spiagge.

READ  la tessera sanitaria ben accettata dalla popolazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *