Celebrando il verme, il buco nero da record, le prime immagini di Euclide

Celebrando il verme, il buco nero da record, le prime immagini di Euclide

Lanciata il 1 luglio, la missione Euclid è progettata per studiare la materia oscura e l’energia oscura per rispondere a grandi domande sul perché l’universo si sta espandendo sempre più velocemente. Il 7 novembre la missione Euclid ha diffuso le sue prime immagini scientifiche.

Celebrare b NASA verme…

I telescopi della NASA osservano un record Buco nero

Le prime immagini scientifiche da un nuovo osservatorio spaziale…

Alcune storie che ti racconteremo – Questa settimana alla NASA!

La NASA celebra il logo del verme con il designer originale

Il 6 novembre presso la sede della NASA abbiamo ospitato una tavola rotonda sul design e il significato culturale del logo del verme della NASA con Richard Dunn, il progettista del verme. Nel 1992, il verme fu ritirato, ma fu riportato indietro per un uso limitato per completare le insegne ufficiali dell’agenzia, note come polpetta.

“Non riesco nemmeno a esprimere a parole quanto sia gratificante riaverlo indietro. Ci sarà sempre un posto speciale nel mio cuore per la NASA.”

Scopri di più sul “verme” su Puntata del 24 luglio 2020 Da “Houston We Have a Podcast”, il podcast ufficiale del Johnson Space Center della NASA.

Buco nero UHZ1 annotato

Gli astronomi hanno scoperto il buco nero più distante mai rilevato nei raggi X (in una galassia chiamata UHZ1) utilizzando i telescopi spaziali Chandra e Webb. L’emissione di raggi X è un chiaro segno della presenza di un buco nero supermassiccio. Questo risultato potrebbe spiegare come si sono formati alcuni dei primi buchi neri supermassicci nell’universo. Queste immagini mostrano l’ammasso di galassie Abell 2744 dietro UHZ1, nei raggi X di Chandra e nei dati infrarossi di Webb, nonché primi piani della galassia ospite del buco nero UHZ1. Fonte: raggi X: NASA/CXC/SAO/Ákos Bogdán; Infrarossi: NASA/ESA/CSA/STScI; Elaborazione delle immagini: NASA/CXC/SAO/L. Fratari e K. Arcand

I telescopi della NASA scoprono un buco nero da record

Utilizzando l’Osservatorio a raggi X Chandra della NASA e il telescopio spaziale James Webb, gli astronomi hanno scoperto il buco nero più distante mai visto nei raggi X.

Il buco nero sta attraversando una fase iniziale di crescita mai vista prima, poiché la sua massa è simile a quella della galassia che lo ospita.

Questo risultato potrebbe spiegare come si sono formati alcuni dei primi buchi neri supermassicci nell’universo.

Le prime immagini di Euclide

La missione spaziale Euclid dell’Agenzia spaziale europea ha rivelato le prime immagini a colori dell’universo. Mai prima d’ora il telescopio è stato in grado di creare immagini astronomiche così nitide su una porzione di cielo così ampia, guardando così lontano nell’universo lontano. Queste cinque immagini illustrano tutto il potenziale di Euclide; Hanno dimostrato che il telescopio è pronto per creare la più grande mappa 3D dell’universo mai realizzata fino ad oggi, per rivelare alcuni dei suoi segreti nascosti. Fonte immagine: ESA/Euclid/Euclid Consortium/NASA, elaborazione delle immagini di J.-C. Colino (CEA Paris-Saclay), c. Anselmi, CC BY-SA 3.0 IGO

Sono state rilasciate le prime immagini scientifiche della missione Euclid

Il 7 novembre la missione Euclid ha rilasciato le sue prime immagini scientifiche, tra cui questa dell’ammasso di Perseo, un gruppo di migliaia di galassie a circa 240 milioni di anni luce dalla Terra. L’Agenzia spaziale europea (ESA) guida Euclid con il contributo della NASA.

Inizierà le regolari operazioni scientifiche per studiare la materia oscura e l’energia oscura all’inizio del 2024.

NASA Plus

NASA+ è il servizio di streaming gratuito e senza pubblicità dell’agenzia che offre copertura in diretta e serie video originali. Nessun abbonamento richiesto. Credito: NASA

Il nuovo servizio di streaming on demand di NASA+ è qui

Il nuovo servizio di streaming on-demand della NASA, NASA+ L’app aggiornata è ora disponibile. Queste nuove piattaforme digitali offrono serie video originali, copertura del lancio in diretta, contenuti per bambini e le ultime notizie.

NASA+ è disponibile per il download tramite l’app NASA su dispositivi iOS e Android, nonché sui lettori multimediali Roku e Apple TV.

Questo è quello che è successo questa settimana alla @NASA.

READ  L'imminente funzionalità AI di Snapchat aggiunge sfondi da sogno ai tuoi noiosi selfie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *