BofA: la parete immunitaria necessaria sale all’85% – mutazione ‘delta’…

ah Eleftherias Kortali

Il boom del delta sta ora dominando l’Europa, secondo Bank of America. I casi aumentano rapidamente, soprattutto tra le età più giovani, mentre aumentano anche i ricoveri. Le restrizioni rinnovate sono l’eccezione al momento, poiché fornire una vaccinazione rapida sembra essere l’opzione preferita. Tuttavia, sebbene il vaccino sia sulla buona strada per raggiungere il 70% dell’obiettivo di immunità che è stato posto finora, entro settembre il boom del “delta” sta ora sfidando quel limite, avverte la banca americana.

Nonostante i livelli relativamente elevati di immunizzazione, le stime BofA della velocità di trasmissione negli hotspot hanno raggiunto livelli mai visti dalla prima ondata della pandemia, a causa della maggiore trasmissibilità di questo ceppo di virus, a causa dei viaggi estivi e delle epidemie. economie aperte.

La percentuale più alta di casi è ancora tra i gruppi di età più giovani, ma le ondate precedenti ci hanno insegnato che la diffusione ad altri gruppi può essere rapida. Aumenta il numero dei ricoveri (anche in unità di terapia intensiva) in Portogallo e Catalogna, che sono gli “indicatori chiave” del BofA in termini di stato epidemiologico, ma fortunatamente i decessi legati al coronavirus sono ancora limitati.

In termini di vaccinazione, BofA rimane pienamente fiducioso nel suo obiettivo a lungo termine di avere il 70% della popolazione totale dell’UE completamente vaccinata entro la fine dell’estate, poiché si prevede che forti politiche di incentivi (come in Francia) aumenteranno l’umore delle persone per vaccinarsi .

Ma, come avverte il BofA, i limiti dell’immunità di gregge sono ora messi in discussione. E l’immunità è una funzione della trasmissione del ceppo virale dominante: la copertura del 75% potrebbe essere sufficiente con la variante “Alpha”, ma “Delta” richiederebbe una copertura complessiva dell’85% – e anche maggiore data la ridotta protezione dal vaccino.

READ  L'Inghilterra ha bisogno di intensificare la partita del Sei Nazioni contro l'Italia per evitare ulteriori sconfitte


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *