Asteroidi della fascia principale: asteroidi della fascia principale aliena

Il tipico e più comune “abitante” della fascia principale degli asteroidi è un asteroide roccioso. Queste sono principalmente condriti di tipo S e C. Inoltre, ci sono asteroidi di tipo D, che si sono formati più lontano della maggior parte degli oggetti nella fascia principale. La sua caratteristica distintiva è un colore rossastro. Ma recentemente, sono stati trovati due oggetti della cintura principale che erano più rossi del corpo D. Ciò potrebbe indicare che si sono formati ai margini del sistema solare.

Interessante sull’argomento L’asteroide che ha distrutto i dinosauri: da dove viene?


Distribuzione di alcuni tipi di asteroidi / Foto Phys.org

Dettagli dello studio

Gli oggetti spaziali extra-rossi sono rappresentati principalmente dai cosiddetti oggetti trans-Nettuno. Tali corpi, come suggerisce il nome, si trovano nell’orbita di Nettuno a grande distanza dalla Terra.

Oggetti di tale spettro si trovano anche nella cintura principale. È caratteristico che entrambi gli asteroidi siano noti all’uomo fin dal diciannovesimo secolo:

  1. 203 Pompei – un grande asteroide nella fascia principale. Il diametro del corpo cosmico è di circa 116 chilometri. Fu aperto nel 1879 e prende il nome dalla città di Pompei, distrutta nel 79 dC dall’eruzione del Vesuvio.
  2. 269 ​​​​Justitia è un grande asteroide nella fascia principale. Il diametro del corpo cosmico è di circa 55 chilometri. È stato aperto nel 1887 e prende il nome da “Giustizia”, ​​la dea della giustizia.

Gli astronomi hanno effettuato osservazioni spettroscopiche degli oggetti quando hanno scoperto che gli asteroidi hanno più cerchi rossi degli oggetti di tipo D. Il colore rosso è dovuto alla materia organica che copre gli oggetti spaziali.

READ  COVID-19. Memoria, concentrazione e parola.. Il virus colpisce il nostro cervello?

Gli scienziati ritengono che entrambi i corpi cosmici si siano formati al di fuori dell’orbita del moderno Nettuno.

Sulla missione dell’asteroide La Stazione Interplanetaria Trojan della NASA è arrivata al Centro Spaziale

Da dove vengono questi due asteroidi?

Sulla base delle loro conoscenze, gli scienziati hanno suggerito che gli oggetti sono caduti nelle loro orbite attuali in una fase iniziale della formazione del sistema solare.

Molto probabilmente, un tale destino è toccato a loro a causa del movimento dei pianeti giganti e del loro movimento verso orbite stabili oggi. Si ritiene che questi movimenti abbiano “eliminato” diversi oggetti dalle loro orbite in quel momento:

  • Alcuni sono stati lanciati verso la nuvola di Oort, forse oltre il Sistema Solare.
  • Altri, al contrario, si sono “spostati” verso il centro. Questo, ad esempio, causò il Late Heavy Bombardment, i cui effetti possiamo vedere guardando la luna.

Pertanto, è possibile che i processi gravitazionali causati dal movimento dei pianeti giganti abbiano portato al fatto che i due asteroidi rossi si siano spostati dal bordo estremo del sistema solare alla fascia principale degli asteroidi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *